Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Parrocchia Varallo saluta suor Vittoria andata a Roma
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Parrocchia Varallo saluta suor Vittoria andata a Roma

La religiosa si è occupata a lungo della scuola materna e dell'oratorio

parrocchia varallo

Parrocchia Varallo si congeda da suor Vittoria, pilastro dell’oratorio e della scuola materna.

Parrocchia Varallo il saluto

Un saluto e un augurio per il suo nuovo incarico. Durante la messa domenicale, la collegiata di San Gaudenzio, ha visto partecipi moltissimi bambini, venuti per salutare suor Maria Vittoria Adelghi. L’ottantunenne suor Vittoria, da 10 anni si occupava del catechismo all’oratorio “Giulio Pastore” e della scuola materna “San Vincenzo”.

La storia

Nata a Triuggio (in provincia di Monza-Brianza), da giovane era già stata a Varallo per la sua formazione, ospite all’Istituto di Madre Margherita Maria Guaini, dove tutt’ora, tutte le suore legate a questa congregazione, trascorrono un periodo della loro vita. Successivamente ha trascorso prima un periodo a Quarna, occupandosi di una scuola materna, poi a Senorbi (in provincia di Cagliari), dove è rimasta 10 anni, e infine nel Milanese, dove le suore hanno diverse case. Ora si trasferirà a Roma, nella Casa Generale, per aiutare le suore novizie provenienti dall’estero, che devono imparare la lingua e la spiritualità della congregazione.

Il futuro di Varallo

A Varallo arriveranno nei prossimi mesi altre due suore, che però non si occuperanno della scuola materna che quindi, pur rimanendo parrocchiale, sarà gestita da laici, ad esclusione di suor Linnette che si occuperà un paio di giorni a settimana dell’insegnamento della religione e dell’animazione. In particolare la responsabile giuridico-amministrativa diventerà Bruna Macchi, mentre quella pedagogica, Marina Romeo.

I ricordi

Dopo la celebrazione domenicale, a cui hanno partecipato moltissimi bambini, che le hanno fatto alcuni doni, accompagnati dalle loro famiglie, c’è stato un piccolo rinfresco nella vicina sede dell’asilo parrocchiale. Il prevosto, don Roberto Collarini, si è detto a nome di tutta la parrocchia grato e riconoscente per tutti i suoi servigi, augurando a suor Vittoria di proseguire il proprio cammino nel migliore dei modi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente