Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Piazza Borgosesia: dopo il carnevale riapre il cantiere
Attualità Borgosesia e dintorni -

Piazza Borgosesia: dopo il carnevale riapre il cantiere

L’amministrazione comunale conta di avviare i lavori entro marzo: «Il nostro obiettivo è concludere tutto per la ricorrenza patronale di fine giugno».

Piazza Borgosesia: apre la gara d’appalto per la riqualificazione dell’area centrale. E’ un progetto da 265mila euro che completerà arredi, aree verdi e la discussa fontana-monumento.

Piazza Borgosesia: si torna a parlare del progetto

Gli interventi erano sospesi da diversi mesi, ma ora: «Stiamo entrando nella fase esecutiva – conferma l’assessore comunale Fabrizio Bonaccio, delegato ai lavori pubblici -, e ci auguriamo di poter avviare i lavori entro il mese di marzo. D’altronde abbiamo dovuto ripresentare il progetto per ottenere l’autorizzazione della Soprintendenza che aveva richiesto alcune modifiche all’elaborato iniziale». L’importo complessivo del progetto è fissato in 265mila euro, di cui 120mila per lavori e il resto per spese tecniche e generali e Iva: «Tutto è pensato in modo che sia funzionale all’utilizzo della piazza – evidenzia l’assessore – e quindi rimovibile in occasione dell’organizzazione di manifestazioni, dal carnevale alle feste di piazza, per non ostacolarne l’allestimento».

La fontana della discordia

E infine la fontana celebrativa, omaggio a Emanuela Setti Carraro, nata a Borgosesia, uccisa in un attentato di mafia il 3 settembre 1982 insieme al marito Carlo Alberto Dalla Chiesa: «I modelli per le statue sono già in fonderia a Verona per la fusione di bronzo» conferma Bonaccio. «Il nostro obiettivo è concludere entro fine giugno, per la festa patronale dei santi Pietro e Paolo, visto che sarà nuovamente organizzato un evento in piazza e non vorremmo ci fossero ancora lavori da completare – conclude l’assessore -. In linea di massima i lavori saranno concentrati fra marzo e giugno».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente