Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Poche offerte per la chiesa: parroco bacchetta i fedeli
Attualità Fuori zona -

Poche offerte per la chiesa: parroco bacchetta i fedeli

Insolita paternale di un sacerdote monzese: l'affondo contro i benestanti "che lasciano pochi centesimi alla settimana"

Poche offerte per la chiesa: a Monza un sacerdote bacchetta i fedeli sul bollettino parrocchiale. «C’è gente molto benestante che si accontenta di offrire pochi centesimi alla settimana».

Poche offerte per la chiesa: “strigliata” del sacerdote

Cari parrocchiani, siate più generosi con le offerte alla parrocchia, altrimenti non ce la facciamo più. In sintesi, è questo l’appello di don Massimo Gaio, parroco della chiesa San Gerardo al Corpo di Monza, che ha affidato al bollettino parrocchiale la sua paternale. Un fatto raccontato dai colleghi del giornaledimonza.it. Snocciolando cifre, entrate, uscite e rendiconti, don Gaio sottolinea che «nel 2017 le offerte sommate insieme non hanno consentito di coprire tutte le spese proprie e ordinarie necessarie per la vita e il funzionamento della parrocchia. Si accorgono i fedeli parrocchiani di tutto il lavoro e l’impegno che mettiamo per far funzionare bene le cose? Non si direbbe, perché le offerte domenicali o per battesimi, funerali e matrimoni non sono aumentate, anzi». Punta poi il dito contro alcuni parrocchiani «molto molto benestanti che si accontentano di offrire ancora pochi centesimi settimanali… Meno male che credo ancora nella Provvidenza».

Un Commento

  • Luigi ha detto:

    Sarebbe importante, a questo punto, un piccolo gesto d’amore, semplice come una firma: – “Togliere” subito anche l’8xmille… Don Massimo ha espresso il contrario di quanto recentemente detto da Papà Francesco: – “Basta chiedere soldi in Chiesa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente