Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Ponteggio dimenticato: a Coggiola un conto da 50mila euro
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Ponteggio dimenticato: a Coggiola un conto da 50mila euro

I lavori sono rimasti a lungo fermi per una questione burocratica e i costi del ponteggio intanto lievitavano

Ponteggio dimenticato: a Coggiola un conto da 50mila euro. In consiglio comunale è stata votata una variazione di bilancio in cui sono stati stanziati 50mila euro per pagare l’affitto del ponteggio. Un dato che la minoranza “Noi a Coggiola” ha voluto subito far rilevare.

 Ponteggio dimenticato: a Coggiola un conto da 50mila euro

«Usare parte dell’avanzo di amministrazione per pagare il ponteggio solo perchè qualcuno non si è preoccupato in tutti questi anni di toglierlo è assurdo», osserva Laura Speranza del gruppo “Noi a Coggiola”. E aggiunge: «Ci sarà un responsabile, non è giusto che siano i cittadini a dover pagare questa situazione. Il ponteggio è stato fermo per due anni e nessuno si è mai preso la preoccupazione di pensare le conseguenze. Di chi è la colpa? In consiglio ci hanno detto che la colpa non è di nessuno, peccato che alla fine andiamo a utilizzare ben 50mila euro per riparare al pasticcio combinato da qualcuno».

«Soldi per altri interventi»

Soldi che avrebbero fatto comodo per qualche altro intervento: «Di cose da fare ce ne sono eccome. Invece priviamo i nostri di 50mila euro che sarebbero potuti servire per le strade, piuttosto che per migliorare qualche servizio». E quindi? «Le cose devono essere seguite con criterio. Gli amministratori sono lì anche per evitare che si verifichino situazioni come queste andando a sperperare risorse pubbliche importanti». La minoranza è stata accusata in diverse occasioni di fare allarmismo. «A noi piacerebbe davvero tanto parlare di progetti e confrontarci con l’amministrazione comunale. Peccato che da quando è iniziata questa legislatura in consiglio non è mai stata portata alcuna proposta».

Lavori fermi

I lavori alla palestra comunale sono stati fermi a lungo. Il motivo? Una variazione del progetto di riqualificazione che di fatto ha bloccato l’intervento. Insomma una questione prettamente burocratica, ma nel frattempo per tutto questo tempo i materiali (ponteggio compreso) sono rimasti all’esterno della struttura con un costo comunque da sostenere. Inizialmente la richiesta era decisamente più alta a livello economico, poi si è riusciti a trovare un accordo tra le parti. Una spesa comunque imprevista per le casse comunali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente