Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Ponzone resta senza Natale: quest’anno nemmeno le luminarie 
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Ponzone resta senza Natale: quest’anno nemmeno le luminarie 

Inoltre, niente feste targate Grap e niente Babbo in giro per via Provinciale. Che tristezza

Che tristezza il Natale a Ponzone:  , niente luminarie appese lungo la via principale. In paese non si nota il solito movimento degli anni scorsi quando prima del ponte dell’Immacolata si iniziavano ad allestire le luminarie per abbellire la strada principale, non girano manifesti e volantini per pubblicizzare qualche evento. Quest’anno le luci saranno ridotte a qualche angolo di paese, ma non ci sarà la solita festa ad animare il centro come era avvenuto nell’ultimo periodo. Sarà un Natale un po’ più spento a Ponzone e mancherà pure Babbo Natale, un appuntamento che piaceva soprattutto ai più piccoli.

Era stata l’associazione Grap a portare avanti l’iniziativa proprio tre anni fa riproponendo un Natale a colori dopo anni di assenza di eventi. «In effetti quest’anno non ci sarà alcuna festa di Natale – conferma Luca Broccatelli, dell’associazione -. E per quanto riguarda le luminarie non possiamo attaccarci alla linea dei lampioni, ma stiamo comunque pensando di illuminare qualche angolo del paese dove c’è la corrente pubblica».
Insomma alla base della mancata illuminazione della via ci sono problemi logistici (come è noto, l’impianto di illuminazione sta passando a un’azienda privata), mentre l’associazione per quanto riguarda l’evento natalizio ha deciso di non mettere nulla in programma.

E dire che il Natale era tornato in auge a Ponzone nel 2014 proprio grazie al Grap, l’associazione di commercianti che aveva abbellito la via distribuendo i piccoli abeti ai vari esercizi commerciali, oltre a illuminare la strada. Non era mancato poi l’appuntamento con l’evento “La via di Babbo Natale” coinvolgendo soprattutto i più piccoli. E l’appuntamento natalizio aveva funzionato anche nel 2015 tra musica, pini, luci, un percorso tra i vari negozi per la letterina e ovviamente il Babbo Natale per i bambini.

Il Natale del 2016 invece era stato amaro per l’associazione tanto da creare uno strappo tra l’ex presidente e il direttivo. Oltre alla manifestazione ufficiale, alcuni negozi avevano creato un evento per proprio conto. L’obiettivo era dare maggiore vivacità alla manifestazione, ma la cosa non era piaciuta alla maggioranza del direttivo. Il Grap si era comunque riorganizzato andando avanti e proponendo altri appuntamenti, l’ultimo in ordine di tempo è stata la “Festalunga” a fine estate.

Articolo precedente
Articolo precedente