Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Portula si mobilita dopo l’incendio a una casa
Attualità Borgosesia e dintorni -

Portula si mobilita dopo l’incendio a una casa

Tanta solidarietà per la famiglia che vive nell’abitazione andata a fuoco, una coppia con una bambina piccola

Le fiamme si sono portate via vestiti e ricordi di una famiglia residente a Portula, in frazione Scaglia. La casa  devastata dall’incendio una settimana fa è stata dichiarata inagibile e così in paese è scattata l’operazione solidarietà a favore della famiglia coinvolta. Sono state infatti numerose le persone che hanno iniziato a mobilitarsi per dare un aiuto alla famiglia proprietaria dell’immobile andato a fuoco. Le fiamme sono partite dal tetto intorno alle 20 di sabato, e in poco tempo si sono propagate. Per fortuna la coppia con una bimba piccola che era all’interno è riuscita a mettersi in salvo. 

«Non posso che ringraziare i tanti amici per la solidarietà – dice Massimo Fenaroli, proprietario dell’immobile-. Fa piacere e sinceramente non mi aspettavo neppure così tanta vicinanza. Abbiamo ricevuto diversi vestiti per la bambina e per noi». E aggiunge: «Purtroppo è successo un brutto incidente, ma ci rimetteremo in pista come prima. Per intanto, ancora grazie».

Ora la famiglia è ospite da parenti. Un “esilio” forzato, perché le fiamme hanno distrutto o comunque danneggiato una buona parte del tetto e del pano superiore.
«Dispiace per quanto successo, soprattutto pensando agli sforzi fatti per sistemare l’immobile – commenta a sua volta anche il sindaco Fabrizio Calcia Ros -. Come Comune non possiamo che metterci a disposizione per cercare, nel limite del possibile, di aiutare questa famiglia legata al nostro paese».

Purtroppo le fiamme hanno distrutto non solo il tetto, ma sono andati in fumo anche abiti e altre cose custodite nella parte alta dell’edificio. Diverse persone hanno iniziato così a raccogliere coperte e abiti. Ora bisognerà pensare a ricostruire. Le fiamme hanno attaccato il tetto e in breve tempo si sono propagate a tutta la copertura, sul posto sono intervenute le squadre dei vigili del fuoco da Biella e Ponzone. «Sono stato avvertito sabato sera – spiega il sindaco – e i vigili del fuoco hanno davvero fatto un grande lavoro. Per fortuna la famiglia era riuscita a mettersi in salvo. Purtroppo però l’abitazione non è agibile».

Articolo precedente
Articolo precedente