Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Postua accusa Tim: mai fatti gli interventi per garantire il servizio
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Postua accusa Tim: mai fatti gli interventi per garantire il servizio

Abitanti inferociti per linee telefoniche a singhiozzo

Postua accusa Tim: mai fatti gli interventi per garantire il servizio.

Postua accusa Tim per i disservizi

A Postua sono ormai settimane che si va avanti con continue interruzioni. «E’ vero, abbiamo disagi con la Tim – conferma il sindaco Maria Cristina Patrosso -. La scorsa settimana gli utenti di telefonia mobile sono rimasti isolati per un giorno intero e pure nei giorni successivi il segnale era appena percepibile e spesso la conversazione si interrompeva di frequente».

Situazione precaria

«Faccio notare – prosegue il sindaco – che a Postua non abbiamo neppure 3G per cui non è possibile accedere ad Internet direttamente dal cellulare. Vani sono stati i tentativi della amministrazione comunale di sollecitare l’investimento promesso. Quelle che non sono mai mancate sono state le scuse per rimandare l’attualizzazione del progetto che avrebbe dovuto prevedere il posizionamento di un nuovo traliccio adatto a fornire un servizio. Le strutture poi della telefonia fissa sono vetuste e prive di interventi di manutenzione».

Segnalazione del Comune

Adesso però la situazione sta diventando insostenibile: «La scorsa settimana girava per Postua un furgone Telecom facendo presagire qualche prossimo intervento – racconta Patrosso -. Purtroppo altro non è stato fatto se non ispezionare i pali della linea telefonica  per identificare quelli in cattive condizioni e finire per appendere un cartello in cui si avvertiva che non era consentito salire sul palo per la manutenzione in quanto pericolante. La pazienza dei postuesi è ormai terminata… E’ stata fatta da parte mia una pesante segnalazione in tal senso durante un incontro a Torino tra i Comuni della Regione Piemonte e parlamentari piemontesi».

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente