Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Pratrivero-Portula: 1,3 chilometri di strada per aggirare la frana
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Pratrivero-Portula: 1,3 chilometri di strada per aggirare la frana

Dopo la frana del 2014, i due paesi torneranno a essere uniti da un collegamento

pratrivero portula

Pratrivero-Portula: il nuovo collegamento nel 2020 dopo la frana del 2014.

Pratrivero-Portula nuovo percorso

Un nuovo collegamento per Pratrivero e Portula. In tutto saranno 1.350 metri di strada che andranno a sostituire i circa 100 metri di tracciato franato nel 2014 sulla provinciale 114. A quattro anni di distanza Pratrivero e Portula torneranno ad essere collegate. L’annuncio è stato dato dalla Provincia di Biella giovedì pomeriggio in conferenza stampa a Trivero. A disposizione sono stati messi 500mila euro. «Nel bilancio abbiamo deciso di stanziare una somma considerevole per chiudere tutte le frane del 2014 – ha spiegato il presidente Gianluca Foglia Barbisin -. E’ stato deciso di puntare sul collegamento Trivero-Portula visto che era l’unico veramente interrotto. La somma stanziata andrà a coprire non solo i costi di progettazione, ma anche l’esecuzione dei lavori». Si tratta di fondi che la Regione ha girato alla Provincia e che arrivano dall’Europa.

I tempi

«Sui tempi di esecuzione con l’Europa non si scherza – ha aggiunto il vice presidente Emanuele Ramella Pralungo -. A gennaio sarà indetta la gara per la progettazione definitiva, poi entro il 2020 l’opera dovrà essere conclusa. E’ vero che da 2014 sono passati quattro anni, ma prima proprio non c’erano le risorse per intervenire, inoltre rispetto ad altri collegamenti Trivero e Portula avevano anche un tracciato alternativo. Mi scuso per i disagi che ci sono stati, ma senza fare troppe polemiche e lavorando insieme ai Comuni si è riusciti a trovare una soluzione. Non dimentichiamo che i tempi per sistemare gli eventi franosi hanno una media di 15 anni, inoltre i tempi per assegnare gli appalti nella pubblici amministrazione sono decisamente lunghi». Sarà realizzato un nuovo percorso. Lo smottamento del 2014 portò via cento metri di strada, ma per il suo ripristino la stima dei lavori ammontava a un milione di euro. «Si è trovata una soluzione più economica ma una strada più lunga – ha spiegato Foglia Barbisin -. Una strada che andrà ad aggirare la frana. In totale la nuova strada avrà una lunghezza di 1350 metri».

Un collegamento essenziale

A spingere per il nuovo intervento sono state soprattutto le due amministrazioni di Portula e Trivero. «Per noi il collegamento è essenziale – ha ribadito il sindaco di Portula Fabrizio Calcia Ros -. Non dimentichiamo che la nostra popolazione gravita su Ponzone per diversi servizi, ma ci sono anche famiglie residenti a Trivero che portano i propri bambini a Portula». E proprio i due Comuni avevano lavorato sin da subito insieme per avere in mano un progetto utile a trovare i finanziamenti. «Lavorando insieme e senza polemiche siamo riusciti a trovare una soluzione – ha aggiunto il sindaco di Trivero Mario Carli -. Come amministrazione insieme a Portula ci siamo mossi per avere un progetto in mano accelerando i tempi per trovare una soluzione. Ringrazio la Provincia per la collaborazione e l’attenzione data al nostro territorio». Intanto la frana è stata messa in sicurezza. Non va dimenticato che proprio a ridosso dello smottamento sorge una casa. «I privati sono intervenuti con fondi propri – ha spiegato Ramella Pralungo – potendo anche attingere ai fondi stanziati dalla Regione per i privati che avevano subito danni proprio dall’alluvione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente