Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Pray, riparte il Cammino della luce
Attualità Borgosesia e dintorni -

Pray, riparte il Cammino della luce

Tra i beneficiari l’ospedale Gaslini di Genova, la missione di suor Teresa Silvestri a Fane (Albania), il “Circuito Viola” e l’alveare di Santa Rita a Cascia. 

Riprenderà domani, durante la funzione delle 17,30 nella chiesa parrocchiale di San Grato, a Pianceri Alto, il Cammino della luce. Un percorso di fede e solidarietà che, come ogni anno, parte dalla Valsessera e in Valsessera ritorna dopo aver attraversato l’Italia e parte dell’Europa.

Un cammino di speranza, quello proposto dal gruppo “Amici del presepe” volto a raccogliere fondi per finanziare missioni, ospedali, ma anche associazioni che si occupano di bambini bisognosi. 

Tra i beneficiari l’ospedale Gaslini di Genova, la missione di suor Teresa Silvestri a Fane (Albania), il “Circuito Viola” e l’alveare di Santa Rita a Cascia. 

Domani, nel corso della messa, don Alberto Albertazzi benedirà i lumini che saranno poi distribuiti, a offerta libera, sul sagrato delle chiese del comprensorio. Seconda tappa per il Cammino della luce sarà alle 18 di sabato 9 aprile, al santuario della Beata Vergine Addolorata di Postua, quindi domenica 10 aprile la messa al santuario della Brughiera di Trivero e l’8 maggio il passaggio a Oropa. Il gruppo raggiungerà poi Cascia, a giugno sono programmate le visite ai santuari nel Veneto, a luglio la trasferta in Francia. Sempre in estate gli Amici del presepe saranno in Albania, a Fane, nella missione di suor Teresa Silvestri. A settembre tappa al Santuario Notre Dame de la Guerison a Courmayeur, quindi a ottobre torneranno in Umbria per la tradizionale tappa Assisi-Greccio. A novembre visita al santuario Beata Vergine della Misericordia di Savona, l’11 dicembre all’Istituto Gaslini di Genova e il Santuario di Arenzano. Il cammino si concluderà la notte di Natale con il ritorno della «Luce» nella chiesa di Pianceri.

Informazioni o iscrizioni: 346/2690615 (Ivan Placido) 347/6613223 (Daniela Migliocco). 

Articolo precedente
Articolo precedente