Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Preside di Romagnano: bene una Madonna musulmana
Attualità Novarese -

Preside di Romagnano: bene una Madonna musulmana

Un preside di Romagnano, Paolo Usellini, difende la decisione di far interpretare Maria da una bimba musulmana

Nella cattolicissima scuola del Sacro Cuore di Novara, la recita di Natale avrà una bimba musulmana che interpreta la Madonna. Una scelta difesa dal preside, Paolo Usellini di Romagnano (che dirige anche le sedi del Sacro Cuore della bassa Valsesia, a Romagnano e a Prato Sesia): il quale, nonostante qualche mugugno da parte di alcuni genitori, non esista a definire questo fatto come un esempio di integrazione vera. Che si materializza con gesti che includono, non l’opposto.

Del resto, il caso di Rozzano è troppo fresco per non sollevare qualche perplessità. Idem le quotidiane polemiche sugli estremismi islamici (e non solo islamici). Ma Usellini ha voluto dare un esempio tipicamente cristiano, che è quello dell’accoglienza. Nessun problema allora se a interpretare la figura di Maria nel presepe sarà una bimba di cinque anni di pelle nera, con padre senegalese (musulmano) e madre italiana (cattolica). Benché la figlia sia musulmana, i genitori hanno accolto la proposta formatica cristiana delle suore del Sacro Cuore: ed è quanto basta, ha spiegato il preside.

Articolo precedente
Articolo precedente