Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Residenti Ponzone si lamentano: buche e camion fanno tremare i vetri
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Residenti Ponzone si lamentano: buche e camion fanno tremare i vetri

Un appello al commissario prefettizio: "Venga da noi per discutere la situazione davanti a un caffè"

residenti ponzone

Residenti Ponzone si rivolgono al commissario: l’asfalto è in condizioni critiche.

Residenti Ponzone: problema strade

Gli abitanti di Roviore, zona alle porte di Ponzone, lanciano un appello al commissario: «Venga a vedere come è ridotta la strada che da Ponzone scende verso Roviore e Pray. Quando passano i camion e prendono i buchi tremano anche le finestre e cadono i quadri. La aspettiamo anche per un caffè». E non è la prima volta che in questa parte di paese sorgono lamentele per l’asfalto disastrato. Basta il gelo dell’inverno a rovinare il tratto e renderlo un “groviera”. «Quando passano i camion si sentono i vetri vibrare, non è logico», spiega Piero Torello, residente storico che si fa portavoce del problema. Dall’ultima volta che ha visto la strada provinciale liscia sono passati ormai decenni.

Gli ultimi lavori

Eppure gli interventi sulle asfaltature non sono mancati nel Triverese negli ultimi anni. Solo tra 2017 e 2018 l’amministrazione comunale aveva approvato e realizzato un progetto di asfaltatura che aveva interessato tutto Ponzone. «Ma di noi si sono dimenticati – osserva Torello -. Hanno aggiustato fino alla chiesa, ma più in giù non sono venuti. Eppure anche noi siamo cittadini di Ponzone, ci sono decine di famiglie che abitano qui. Purtroppo ancora una volta noto che la strada che porta alla Vallefredda viene completamente dimenticata e abbandonata a se stessa. Eppure ci passano migliaia di auto ogni giorno, per non parlare dei camion delle fabbriche». Ormai da mesi transitando sulla provinciale in località Roviore, poco dopo l’abitato di Ponzone e appena prima dell’incrocio che porta a Soprana l’asfalto si sta sgretolando.

Rischio incidenti

Anche gli automobilisti devono prestare particolare attenzione, ci sono almeno un paio di voragini profonde una decina di centimetri. E saltarci dentro con la ruota si rischia di rifare l’intero assetto dell’auto. «La strada martoriata di buchi non è una novità – commenta Torello -, ma adesso si sta esagerando. Quando transitano poi i camion passando sopra i buchi in casa si sentono i vetri vibrare, in qualche casa addirittura cadono i quadri. E non è di certo una bella sensazione» .Altra questione è la sicurezza. «Lungo questa strada – riprende il residente – le auto non vanno di certo piano, inoltre per evitare i buchi gli automobilisti spesso invadono parte dell’altra carreggiata e il rischio di un incidente è davvero alto».

L’invito

E a nome dei residenti di Roviore Torello lancia un invito al commissario prefettizio che dall’1 gennaio è in carica nel nuovo Comune di Valdilana. «La invitiamo a fare un giro lungo la nostra strada e rendersi conto della situazione – racconta -. Le rubiamo solo qualche minuto, giusto il tempo per un caffè e capire come è la situazione. La speranza è che possa prevedere nel bilancio un intervento di sistemazione di questa strada, magari dando anche qualche consiglio per quanto riguarda la velocità troppo elevata. Noi la aspettiamo…».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente