Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Romagnano festeggia l’Epifania con sacra rappresentazione | Le foto
Attualità Novarese -

Romagnano festeggia l’Epifania con sacra rappresentazione | Le foto

A metterla in scena i bambini e i ragazzi che frequentano il catechismo

Romagnano festeggia l’Epifania dando vita alla tradizionale rappresentazione in chiesa.

Romagnano festeggia l’arrivo dei Magi

Sono stati i bambini e i ragazzi, oltre quaranta, ad allestire la rappresentazione dell’Epifania in chiesa parrocchiale a Romagnano. Dopo aver provato e riprovato durante le festività natalizie, i giovani hanno dato il massimo del loro impegno per rappresentare con recite e canti la visita dei Magi a Gesù Bambino e l’adorazione dei pastorelli.
«L’Epifania dei bambini è una tradizione di Romagnano – dice il vice parroco don Antonio Oldani – che non solamente mostra le capacità recitative e canore dei ragazzi, ma soprattutto diventa un’importante riflessione sulla solennità dell’Epifania, cioè sul fatto che Dio si è fatto Bambino e anche noi, come i Magi e i pastorelli, siamo chiamati ad andare alla sua capanna per adorarlo».

Fotoservizio di Sandro Mori

Fai scorrere le immagini per vedere tutte le fotografie

La storia

In scena i Re Magi che, con i propri servi, sono alla ricerca del luogo della nascita del Divin Bambino, guidati dalla stella e da un angelo; ma non sono solo loro alla ricerca del Signore, perché alla capanna giungono anche una moltitudine di pastorelli che, con i loro canti, allietano la Sacra Famiglia. Tra questi pastori, tre personaggi particolari, Giuditta, Gilindu e Aurelia. Con il tipico dialetto romagnanese hanno dato vita ad un simpatico dialogo.

I ringraziamenti

L’Epifania dei bambini è stata promossa e organizzata dalla parrocchia di Romagnano e dal Comitato del Venerdì Santo. «Ringraziamo – dice don Antonio – le nostre catechiste e ai volontari del Comitato del Venerdì Santo, per aver guidato i ragazzi nelle prove sia della recita che dei canti, e per aver fornito tutto il materiale scenico e i costumi. E, da ultimo ma non certamente meno importante, un ringraziamento a tutti i bambini e ai ragazzi che hanno cantato e recitato, e hanno dato vita alla pagina del Vangelo che parla a tutti noi della bellezza e della gioia del Santo Natale».

Qui le immagini dell’edizione precedente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente