Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Sacro Monte volano del turismo: Varallo si affida a Kalatà
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Sacro Monte volano del turismo: Varallo si affida a Kalatà

Al via la nuova promozione della “Gerusalemme valsesiana"

sacro monte

Sacro Monte al via la nuova campagna promozionale per il sito, patrimonio Unesco.

Sacro Monte la promozione

Fare conoscere il Sacro Monte e portare le persone a visitarlo: con lo slogan “Vivi un’emozione visita il Sacro Monte di Varallo” è partita la nuova promozione della “Gerusalemme valsesiana”, patrimonio Unesco. L’obiettivo? Fare conoscere questo luogo unico al mondo a tutti nel vero senso della parola. Non solo dunque a chi può essere motivato a visitare la Gerusalmme valsesiana spinto dalla fede o dalla passione che nutre per l’arte e per la cultura, ma a chi magari del Sacro Monte ignora persino l’esistenza.

Il successo di Gaudenzio

E la città di Varallo è pronta a scommettere sul risultato, dopo il riscontro di visitatori portato dalla mostra su Gaudenzio Ferrari: quasi 18mila biglietti staccati in soli sei mesi. Il merito di questo successo va senz’altro anche alla promozione dell’evento, pubblicizzato a larga scala, tant’è che i visitatori sono giunti un po’ da tutta Italia. Ora la nuova scommessa è il rilancio del Sacro Monte, che, sì, attira pellegrini e turisti, ma non come meriterebbe o come fanno altri siti anche meno meritevoli del complesso storico-artistico varallese. Per raggiungere l’obiettivo il nome scelto è Kalatà, impresa sociale che ha sede a Mondovì, in provincia di Cuneo, che si occupa di progetti e iniziative per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale italiano.

I Sacri Monti

«L’idea è partita dall’Ente di gestione dei Sacri Monti – spiega l’assessore comunale a cultura e turismo Alessandro Dealberto – con l’obiettivo di partire da Varallo e poi di estendere il progetto agli altri Sacri Monti. Naturalmente ha subito trovato l’appoggio e la collaborazione del Comune e di Palazzo dei Musei. Proprio in quest’ultimo aprirà i battenti la sede varallese di Kalatà. Abbiamo infatti messo a disposizione dell’impresa uno dei locali al pianterreno della Pinacoteca, oggi adibito a magazzino. Nei prossimi mesi verrà sgomberato e arredato in modo da essere operativo per l’inizio della loro attività a Varallo previsto in primavera».

Valorizzazione a 360 gradi

Valorizzare il Sacro Monte, ma come? Oltre alla promozione, portando poi i visitatori “dentro” il complesso per far sì che possano cogliere la bellezza del luogo a 360 gradi. “Da arte e natura ereditiamo bellezza” è una delle frasi che compaiono nel video sul Sacro Monte di Varallo apparso da qualche giorno sulla piattoforma web YouTube, che fa percepire l’atmosfera del complesso, paradisiaca, in contraddizione alla caoticità quotidiana che si vive soprattutto nelle grandi città. E questa bellezza si coglierà con visite guidate da figure professionali appositamente formate. «Il gruppo di guide turistiche della Città di Varallo, che attualmente accompagna i visitatori anche al Sacro Monte, avrà un ruolo primario in questa operazione – sottolinea Dealberto – infatti Kalatà per quanto riguarda il nostro Sacro Monte si avvarrà della loro conoscenza del luogo e della loro passione per il territorio. Ci auguriamo inoltre che, con la sede a Palazzo dei Musei di Kalatà e dunque la possibilità di far partire i gruppi di visitatori da Varallo, anche la Pinacoteca e il Museo di storia naturale possano trarne benefici».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente