Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Sizzano lutto per il benefattore Luigi Comero
Attualità Novarese -

Sizzano lutto per il benefattore Luigi Comero

Aveva donato i soldi per illuminare lo stadioAveva 92 anni ed era molto conosciuto in paese. A lui e alla moglie si deve l'impianto di illuminazione del campo sportivo

Sizzano lutto per il benefattore Luigi Comero. L’uomo che aveva 92 anni era molto conosciuto in paese. A lui e alla moglie si deve la realizzazione dell’impianto di illuminazione del campo sportivo.

Sizzano lutto per il benefattore Luigi Comero

La vita dei due coniugi fu segnata da un gravissimo lutto: all’inizio degli anni Settanta, infatti, persero il figlio Vittorio. Il ragazzino fu investito da un’auto mentre rincasava a piedi dopo essere stato al cinema. Proprio in sua memoria, nel 2012 la coppia decise di donare i suoi risparmi al Comune per realizzare un nuovo impianto di illuminazione al campo sportivo: Vittorio, infatti, era un appassionato di calcio, come il papà, e giocava nella squadra del Sizzano. Nello stesso anno, marito e moglie furono premiati come “Sizzanesi dell’anno” per l’importanza del loro gesto. Due anni dopo, l’impianto fu inaugurato ed è tutt’ora in funzione, dedicato a Vittorio Comero.

Ricordi

Tanti gli attestati di stima per Luigi: «Il sindaco e l’amministrazione comunale partecipano al lutto per la scomparsa di Luigi Comero, benemerito benefattore per la comunità di Sizzano» è il messaggio che arriva dal municipio. Addolorati anche i membri del Sizzano calcio: «Tutte le domeniche, finché ha potuto, è stato al campo a seguire le partite della squadra – lo ricorda il dirigente Piercarlo Bellingeri – , è sempre stato generoso con la nostra società: negli anni Ottanta spesso metteva a disposizione targhe, coppe e medaglie per dei tornei. Ci rimarrà sempre nel cuore per l’aiuto che ha rappresentato per noi e sentiremo sicuramente la sua mancanza».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente