Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Sizzano premia chi produce il vino amatoriale
Attualità Novarese -

Sizzano premia chi produce il vino amatoriale

Le degustazioni durante “Salam, strachin e vin dal cuntadin”

sizzano premia

Sizzano premia i produttori amatoriali di vino durante la cena “Salam, strachin e vin dal cuntadin”.

Sizzano premia gli “enoamatori”

E’ ormai un appuntamento fisso quello con “Salam, strachin e vin dal cuntadin” all’inizio di settembre. E la manifestazione organizzata dalla Pro loco di Sizzano è stata anche l’occasione per assaggiare i vini dei produttori amatoriali che hanno partecipato al tradizionale concorso. Quest’anno la commissione dell’Onav ha valutato 17 vini di 15 produttori non professionisti, tutti ottenuti da uve coltivate nel territorio di Sizzano. Al tirare delle somme si può dire che tutti i prodotti hanno raggiunto punteggi ben oltre la sufficienza, sinonimo che negli anni il livello di cura ed attenzione sia in vigna che in cantina è aumentato.

I punteggi

I produttori che si sono contraddistinti di più, raggiungendo punteggi superiori ad 80 (numero che a livello professionale di permette di entrare in enoteca) sono stati Cristian Malacarne (rosato del 2017) e Italo Lizzoli (uvaggi misti 2017). Appena sotto, quindi con punteggi tra 75 e 80, i fratelli Dell’Era (Erbaluce 2017) i fratelli Negri (uvaggio Nebbiolo/Croatina 2017) e l’oratorio di Sizzano (uvaggio misto 2016). A tutti gli altri è stato assegnato un attestato di partecipazione. E i vini sono stati offerti in degustazione durante la cena che si è svolta all’oratorio e in particolar modo da chi è venuto da fuori paese è rimasto piacevolmente sorpreso nel trovare qualità anche in vini prodotti amatorialmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente