Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Stola Beata Panacea in “restauro” sull’isola di San Giulio
Attualità Borgosesia e dintorni -

Stola Beata Panacea in “restauro” sull’isola di San Giulio

Proprio al recupero della stola saranno indirizzate le offerte che la parrocchia di Quarona raccoglierà nei prossimi mesi, essendo la spesa abbastanza cospicua.

Stola Beata Panacea in “restauro” all’isola di San Giulio. Il paramento usato in occasione delle celebrazioni dedicate alla pastorella martire inizia a mostrare i segni del tempo, e sarà sottoposto a una revisione da esperte ricamatrici. Con il benestare della Sovrintendenza ai beni artistici.

Stola Beata Panacea in “restauro” all’isola di San Giulio

La stola della Beata Panacea risale ai primi del Novecento. L’ornamento liturgico mostra sei ovali raffiguranti scene della vita della Beata e viene indossato dal parroco di Quarona durante le celebrazioni del primo venerdì di maggio e in occasioni speciali. Un paramento identico è portato dal parroco di Ghemme e le due stole vengono scambiate dai sacerdoti in apertura e chiusura della giornata dedicata alla Panacea, così come avvenuto una decina di giorni fa. «Un secolo di vita inizia ad avere effetti sulla stoffa – spiega padre Matteo Borroni -, si è quindi deciso di sottoporre la stola a un restauro per preservarla e riportarla allo stato originale. A occuparsene saranno le suore dell’Isola di San Giulio nel loro laboratorio di restauro di tessuti antichi». Proprio al recupero della stola saranno indirizzate le offerte che la parrocchia di Quarona raccoglierà nei prossimi mesi, essendo la spesa abbastanza cospicua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente