Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Trenino da Rimasco a Dorca: progetto di un privato
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Trenino da Rimasco a Dorca: progetto di un privato

Dopo la cremagliera che sale all’alpe Solivo, adesso è in campo una nuova idea turistica che riguarda sempre l’alta Valsesia

Trenino da Rimasco a Dorca: progetto di un privato.  Si tratta di un progetto ormai in fase avanzata che ha già ottenuto i vari permessi e l’obiettivo è di debuttare per l’estate del nuovo anno.

Trenino da Rimasco a Dorca: progetto di un privato

Partendo da località Sotto il Montù nella zona tra Rimasco e Priami giungerà fino alla Dorca, circa 300 i metri di dislivello. Località Dorca al momento è raggiungibile sfruttando una mulattiera in 45 minuti, il nuovo mezzo di trasporto dimezzerà i tempi facendoli scendere a una ventina di minuti. Si trova a 1253 metri di altitudine.
L’obiettivo è di avviare uno sviluppo turistico di questo angolo di montagna. Un po’ come è stato fatto a Solivo dove il trenino ogni estate attira tantissime famiglie e giovani. Il sentiero della Dorca si divide dalla carrozzabile della val d’Egua, 1,5 chilometri sopra Rimasco, dove si trova l’imbocco della mulattiera numero 367 che sale per un bosco di faggi e raggiunge i prati di Montù, insediamento abitato fino alla metà degli anni Ottanta, da cui sale il sentiero fino alla Dorca. La mulattiera lastricata prosegue sulla parete rocciosa fino al “gir grand”, dove si separa un percorso diretto al Vallone del Reale. Al termine della salita si arriva al pianoro della Dorca, dove si possono ammirare costruzione di tipo walser, l’oratorio di San Grato e il Chiesetto di Santa Maria. Alle spalle della frazione risale il sentiero numero 367 che giunge ai pascoli delle Alpi Casarolo, Belletto e Castello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente