Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Troppi camion disfano le strade: Romagnano chiede la tangenziale
Attualità Novarese -

Troppi camion disfano le strade: Romagnano chiede la tangenziale

La nuova strada dovrebbe collegare il Piano Rosa al casello dell’A26

troppi camion

Troppi camion a Romagnano, con conseguente impatto sull’asfaltatura. Il sindaco auspica la costruzione della tangenziale.

Troppi camion sull’asfalto

A Romagnano si torna a parlare della tangenziale. «Il Comune di Romagnano deve investire in continuazione per sistemare le strade, percorse da centinaia di mezzi pesanti che provocano buche e dissesti. Una situazione che con la costruzione della tangenziale si potrebbe largamente evitare». Il sindaco Cristina Baraggioni punta il dito sulla questione, ancora irrisolta, della realizzazione della bretella destinata a collegare il Piano Rosa al casello dell’A26, una variante che dovrebbe consentire di alleggerire il centro cittadino dal traffico. La costruzione della strada era stata interrotta nove anni fa, al momento dell’esecuzione, per via del progetto presentato dalla ditta, che prevedeva l’utilizzo di scorie di fonderia come riempitivo. Una soluzione che aveva visto contrario il territorio e pertanto era stato stoppato.

Il punto sui lavori

«Vorrei che il presidente della Provincia, Matteo Besozzi – accusa Baraggioni – dica chiaramente, con un atto formale, qual è lo stato dell’arte a proposito della tangenziale. Romagnano, Comune 4000 abitanti, è un crocevia per il traffico proveniente da Borgomanero, dal Novarese, dal Vercellese e dal Biellese; ovvio che la viabilità debba essere ampliata. Anche perché poi alla fine è il Comune che deve accollarsi le spese per sistemare le buche prodotte dal passaggio di mezzi pesanti. Finché non ci sarà questa benedetta tangenziale, si tratta di soluzioni tampone, anche se i rattoppi saranno fatti in modo da durare. Però possiamo mandare un sacco di volte gli operai a chiudere le buche, ma al passaggio del primo, o del secono tir, si riapriranno». E Baraggioni non esclude azioni di protesta per sbloccare la situazione.

Gli interventi

Intanto quindi la condizione delle strade è pessima e necessita di interventi. Per questo motivo partiranno nei prossimi giorni lavori per rattoppare le buche, soprattutto sulle vie che costituiscono a tutti gli effetti la circonvallazione di Romagnano. E’ su quest’ultima infatti che viene convogliato il passaggio dei camion. «Guarda caso – prosegue Baraggioni – le strade in peggiori condizioni sono allea Monte Rosa, le vie Mazzini e Gramsci, dove transitano i mezzi provenienti da e per la Valsesia, dal Vercellese, Novarese e Biellese, e via delle Rogazioni che accoglie i mezzi provenienti dal Borgomanerese».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente