Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Uccise donna che camminava lungo la A26: assolto
Attualità Fuori zona -

Uccise donna che camminava lungo la A26: assolto

Secondo la Cassazione l'automobilista non poteva prevedere che lungo l'autostrada ci fosse un pedone, e non ha violato alcuna norma.

genitori muoiono

Uccise donna che camminava lungo la A26 dopo aver litigato con il marito. L’investitore è stato assolto dalla Cassazione: quella notte non poteva prevedere in alcun modo di ritrovarsi un pedone davanti.

Uccise donna che camminava lungo la A26 dopo una litigata

La donna di Aosta si era messa a camminare lungo l’autostrada A26 più o meno all’altezza di Vercelli. Aveva litigato con il marito ed era scesa dall’auto di lui, che era ripartita. Purtroppo, forse scossa dalla situazione, la donna non aveva avuto la prudenza di mantenersi ben vicino al guard-rail esterno, ed era stata investita e uccisa da un’automobilista di 60 anni. Il fatto era accaduto nel 2016.

Assolto dalla Cassazione

Ora per l’uomo la corte di Cassazione ha confermato l’assoluzione dall’accusa di omicidio colposo. In pratica, è stato stabilito che non si può pretendere che un automobilista possa supporre di ritrovarsi un pedone lungo l’autostrada che cammina nella notte. In più, l’uomo procedeva ben entro i limiti di velocità. Da qui la piena assoluzione: non ha commesso alcun reato, la morte della donna è stata una tragica fatalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente