Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Valduggia ricorda Pietro Francione: alpino e consigliere
Attualità Borgosesia e dintorni -

Valduggia ricorda Pietro Francione: alpino e consigliere

Aveva 72 anni, da giovane gestì con la famiglia il circolo di Viganallo

Valduggia ricorda Pietro Francione: alpino e consigliere. Aveva 72 anni. Il funerale è stato celebrato mercoledì a Zuccaro, la frazione dove abitava da quasi mezzo secolo.

Valduggia ricorda Pietro Francione: alpino e consigliere

Nato il 16 dicembre 1946 a Cellio, Francione si era trasferito a Zuccaro di Valduggia nel 1971 dopo le nozze con Carla Strola. Dal matrimonio sono nati i figli Tiziano, Patrizia e Silvia. Una vita quella di Francione dedicata alla famiglia e al lavoro, senza dimenticare il paese di origine: a Cellio è stato anche consigliere comunale, dal 1970 al 1975, durante il mandato di Marialuisa Terazzi. A Cellio abitava in frazione Viganallo, e in giovane età, insieme ai genitori e alla sorella Luigina aveva gestito il circolo. In seguito aveva lavorato alla “Valvometal”, dove è rimasto sino alla pensione. «Papà amava la vita e stare in mezzo alla gente, sempre con il sorriso – lo ricorda la figlia Patrizia -. Con noi figli è stato un papà molto disponibile, anche se quando c’era l’esigenza sapeva essere serio. Con i nipoti è stato un nonno d’oro, era con loro che trascorreva la maggior parte del suo tempo libero. Aveva anche la passione per le bocce, quando c’era la possibilità non perdeva alcun appuntamento per andare a giocare».  Pietro Francione era alpino nel gruppo di Cellio, e mercoledì mattina sono state numerose le penne nere ad aver presenziato al funerale celebrato nella chiesa parrocchiale di Zuccaro; durante la funzione, l’alpino e amico Ferdinando Bardone ha letto la preghiera alpina. Francione ha lasciato la moglie Carla, i figli Tiziano con Barbara, Patrizia con Romano, Silvia con Marco, la sorella Luigina, il cognato Angelo e gli adorati nipoti Simone, Lorenzo e Matilde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente