Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Valsessera pista ciclabile sul tracciato della vecchia ferrovia
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Valsessera pista ciclabile sul tracciato della vecchia ferrovia

L'Unione montana del Biellese orientale ha dato il via libera a uno studio di fattibilità

Valsessera pista ciclabile sul tracciato della vecchia ferrovia. L’Unione montana del Biellese orientale ha dato il via libera a uno studio di fattibilità

Valsessera pista ciclabile lungo la vecchia ferrovia collegata a Borgosesia

In Valsessera potrebbe vedere la luce una pista ciclabile lungo il tracciato della vecchia ferrovia, sino a Borgosesia. L’Unione montana del Biellese orientale ha dato il via libera a uno studio di fattibilità, un documento utile per poter avviare, in caso di bandi o contributi, il progetto. Ma siamo ancora alle fasi iniziali. «Come giunta abbiamo approvato un impegno – spiega il vice presidente dell’Unione e sindaco di Pray, Gian Matteo Passuello – per uno studio di fattibilità.  E’ un primo passo, crediamo che nel territorio si possa sviluppare una rete di piste ciclabili, tra Valsessera, zona di Pettinengo, Valle Mosso e Trivero, oltre a un tracciato tra Valle Mosso e Cossato».

Un collegamento tra Valsessera e Valsesia

Tra Valsessera e Valsesia un collegamento quasi naturale già ci sarebbe. «Una delle idee è di sfruttare il vecchio collegamento della ferrovia Coggiola-Borgosesia». Ancora oggi si possono vedere alcune testimonianze del tragitto come le gallerie nel territorio valsesserino. E Passuello ha preso a cuore il progetto. «E’ un intervento che permetterebbe un importante ritorno turistico per il nostro territorio – sottolinea -. Ho visto alcune piste realizzate in Liguria che richiamano migliaia di turisti e appassionati che possono muoversi in tutta libertà e sicurezza. Potrebbe essere anche un utile collegamento per andare al lavoro soprattutto nella bella stagione».
Al momento il progetto vero e proprio non esiste, ma l’Unione è alla ricerca di finanziamenti utili alla sua realizzazione. «Quello adottato dall’Unione è un impegno – sottolinea -. Se dovessero esserci opportunità come bandi allora ci faremo trovare pronti, anche se il problema maggiore è rappresentato dalle risorse».

Il progetto della ciclabile inserito nel progetto Montagne Biellesi

Inoltre il progetto del collegamento ciclabile tra Coggiola, Pray e Crevacuore era stato inserito anche all’interno del Gal Montagne Biellesi. L’input era partito direttamente da un gruppo di amanti della bicicletta e i Comuni hanno raccolto volentieri la proposta. «Il futuro tracciato – riprende Passuello – si potrà collegare al percorso che arriva dalla Serra e da Bielmonte, andando poi verso la Valsesia. Ma non è l’unica novità. «Come Comune di Pray stiamo lavorando per realizzare un bike park nell’area verde vicino alla piscina – riprende -. Pensiamo a una struttura adatta per bambini e giovani che vogliono divertirsi con la bicicletta. E’ anche un primo passo per iniziare ad educare le future generazioni all’uso della bicicletta, anche solo per fare le piccole commissioni».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente