Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Varallo apre l’ostello dedicato a Pinocchio
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Varallo apre l’ostello dedicato a Pinocchio

La struttura conta 45 posti letto

Al via la nuova gestione dell’ostello di Varallo: la struttura rinnovata è stata inaugurata lo scorso sabato. Alla presenza delle autorità cittadine, è stato tagliato il nastro. I due gestori, Elena Piana e Fabio Bolongaro entrambi originari della zona del Lago Maggiore, hanno deciso di darle un nome nuovo “Pinocchio”, ispirato dapprima alla statua a lui dedicata nel piazzale dell’autostazione e che i due gestori hanno voluto riproporre in colori sgargianti all’esterno dell’edificio ad accogliere i clienti.

L’ostello di Varallo torna a essere operativo dopo mesi di inattività seguiti alla chiusura del precedente contratto di gestione e dopo una serie di lavori compiuti dall’amministrazione per migliorarlo. Al suo interno, oltre alla possibilità di usufruire di camere da due persone o di camerate per un totale di 45 posti letto che all’occorrenza possono raddoppiare il loro numero, si possono trovare una stanza dove dedicarsi allo sport e al benessere con diverse e apposite attrezzature e un salottino comune dove rilassarsi. Al taglio del nastro era presente un folto pubblico mentre il prevosto di Varallo, don Roberto Collarini, ha impartito la benedizione alla struttura. «A Elena e a Fabio – ha detto il sindaco Eraldo Botta – faccio i miei migliori auguri per aver preso il gestione una struttura così importante inserita in un edificio antico che nel passato ha ospitato il Collegio d’Adda».

Al termine dell’evento tutti i partecipanti sono stati invitati a prendere parte al ricco rinfresco organizzato dai gestori per l’occasione.

Articolo precedente
Articolo precedente