Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Varallo Comune acquista Villa Becchi: estinguerà mutuo da 2,9 milioni
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Varallo Comune acquista Villa Becchi: estinguerà mutuo da 2,9 milioni

La struttura è tornata così di proprietà dell'ente

varallo comune

Varallo Comune diventa proprietario di Villa Becchi: la trattativa ufficializzata lunedì scorso.

Varallo Comune acquista Villa Becchi

Il Comune di Varallo ritorna in possesso di Villa Becchi. La trattativa annunciata da tempo si è conclusa lunedì scorso quando, con la firma dal notaio Fabio Auteri, il Comune ha acquisito ufficialmente la proprietà dell’immobile di via Mario Tancredi Rossi, già facente parte della Società Milanaccio Srl. Villa Becchi torna così nel patrimonio comunale della Città di Varallo, mentre la Società Milanaccio resta proprietaria del solo complesso sportivo borgosesiano. Due milioni e 900mila euro il mutuo residuo che Varallo dovrà estinguere nei prossimi anni.

Migliorare i servizi

«Con l’insediamento dell’amministrazione Buonanno – ricordano il sindaco Eraldo Botta e il vice Pietro Bondetti, che ricopre anche l’incarico di amministratore unico della Società Milanaccio Srl – dal 2002 la villa è rinata. In precedenza era relegata al ruolo di magazzino e con un parco all’abbandono. Siamo dunque orgogliosi di aver restituito un così prezioso bene alla comunità varallese. L’obiettivo ora è quello di migliorare i servizi della più bella piscina coperta presente in provincia di Vercelli».
In sedici anni, dall’insediamento della prima amministrazione Buonanno a oggi, sono state parecchie le tappe che hanno portato la struttura di Villa Becchi a quello che è attualmente: un centro polisportivo con piscina olimpionica coperta (che d’estate diventa parzialmente scoperta) dove si organizzano corsi di nuoto anche per gli alunni, piscina per bambini climatizzata e attrezzature sportive, spa e centro estetico, palestra, bar, parco con area solarium e dependance.

Un servizio sociale

La piscina, inaugurata il 7 luglio 2006 con un bagno da parte dell’allora sindaco Buonanno, di Bondetti che già all’epoca era vice sindaco e di Eraldo Botta, ai tempi assessore, resta l’attrattiva principale della struttura. «Vi invitiamo a utilizzare i molti servizi che la struttura offre in particolare ai piccoli, agli anziani e ai disabili – aggiungono gli amministratori varallesi -, garantendo così anche un valido servizio sociale, ma tutti comunque possono beneficiare del Centro benessere valsesiano».

Un Commento

  • Alessandro ha detto:

    Peccato che Villa Becchi abbia perso personale competente per cui non possa aprire alcuni corsi come quello di acquaticita neonatale… ottima gestione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente