Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Varallo fontana di via Umberto torna come nuova
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Varallo fontana di via Umberto torna come nuova

Sono state eseguite operazioni di pulizia e chiusura delle fessurazioni

varallo fontana

Varallo fontana rimessa a nuovo in via Umberto I: l’opera è stata ripulita da professionisti.

Varallo fontana a nuovo

E’ stata sistemata la fontana monumentale di via Umberto I. L’amministrazione comunale ha deciso di intervenire e far restaurare la fontana marmorea posta sotto la lapide che ricorda i caduti in pieno centro cittadino. Il manufatto infatti da tempo appariva molto sporco. Le lastre di marmo che lo compongono si presentavano annerite a causa di depositi superficiali e alterate dalla presenza di biodeteriogeni come le alghe verdi. La fontana viene utilizzata moltissimo sia dai cittadini sia dai turisti. L’acqua che vi sgorga è potabile e in tanti la usano per lavarsi le mani dopo il gelato oppure per sciacquare la frutta acquistata nel negozio adiacente.

L’intervento

Negli anni la storica fontana varallese ha subito altri interventi di manutenzione e la sua pulizia è stata curata da alcuni degli abitanti della zona che hanno cercato di fare del loro meglio. «L’intervento – spiegano Sara e Jacopo De Dominici dell’omonimo laboratorio di restauro varallese – è consistito nella pulitura della superficie lapidea attraverso impacchi a base di un’apposita soluzione utilizzata nel restauro in modo da eliminare lo sporco ma rispettando la materia e attraverso l’azione meccanica di spazzole idonee. Infine tutte le fessurazioni e le crepe presenti sulle lastre sono state chiuse in modo da fermarne il degrado, infine è stato steso un prodotto protettivo ideato proprio nell’ambito degli interventi di restauro».

I danni della maleducazione

Purtroppo il manufatto viene spesso usato in modo improprio: c’è chi lo utilizza come contenitore dell’immondizia, chi spegne le sigarette direttamente sul marmo e chi ci attacca chewing gum oppure chi ci si siede sopra. Inoltre vi è stato anche chi ha estirpato e rubato le parti metalliche, come la griglia dello scarico ad esempio, che contribuivano a evitare i danni dovuti alla maleducazione e all’azione dell’acqua che sgorga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente