Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Varallo saluta Maria Rudoni, storica maschera di Boccioleto
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Varallo saluta Maria Rudoni, storica maschera di Boccioleto

Per diciotto anni interpretò Catlina, mentre il marito vestiva i panni del Gianperu.

Varallo saluta Maria Rudoni, storica maschera di Boccioleto. La donna si è spenta nel fine settimana 78 anni. Un male inguaribile l’ha strappata nel giro di poco tempo all’affetto dei suoi cari.

Varallo saluta Maria Rudoni: per 18 anni aveva interpretato la Catlina, maschera di Boccioleto

E’ morta a 78 anni Maria Rudoni. Originaria di Rima, viveva a Varallo dove si era stabilita una trentina di anni fa con il consorte Mario Alberti. Ma dopo l’infanzia e la fanciullezza in alta Valsesia e prima di prendere dimora nella città del Sacro Monte, aveva vissuto a Milano da una parente e, dopo le nozze, anche in Svizzera, dove il marito si era trasferito per lavoro. Una volta rientrati in Valsesia, i coniugi Alberti vissero per parecchi anni a Boccioleto, paese natale di Mario, che iniziò la sua attività nel carnevale del paese nel 1963 in qualità di segretario del comitato e successivamente fu presidente del sodalizio per 13 anni.

Una coppia nelle vesti di Gianperu e Catlina

Con la moglie Maria, visse il carnevale anche come interprete principale. Nelle vesti di Gianperu e Catlina la coppia partecipava a veglioni e panicce,  portando le insegne del carnevale boccioletese in giro per la Valsesia. Una volta trasferiti a Varallo smisero definitivamente i panni del Gianperu e della Catlina e Maria si dedicò principalmente alla casa e alla sua famiglia, dedicandosi soprattutto all’uncinetto. Il funerale di Maria Rudoni è stato celebrato lunedì pomeriggio nella collegiata di San Gaudenzio a Varallo. Oltre al marito, ha lasciato i figli Moreno e Ivano con le rispettive famiglie, nipoti e parenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente