Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Vedova di Augusto Daolio incontra i fan a Ghemme
Attualità Novarese -

Vedova di Augusto Daolio incontra i fan a Ghemme

L’obiettivo era di raccogliere fondi per l’associazione che porta il nome del cantante di Novellara

Vedova di Augusto Daolio e il batterista Daniele Campani ospiti d’onore di un pranzo benefico che si è svolto nei giorni scorsi “Al gufo nero”. C’erano 130 fan

Vedova di Augusto Daolio a Ghemme

Rosanna Fantuzzi, compagna di Augusto Daolio, e il batterista Daniele Campani sono stati gli ospiti d’onore di un pranzo benefico che si è svolto nei giorni scorsi a Ghemme. Tra i tavoli del ristorante “Al gufo nero” si sono ritrovati 130 fan dello storico gruppo, amatissimo da intere generazioni, con l’obiettivo di raccogliere fondi per l’associazione “Augusto per la vita”, che nel nome del cantante di Novellara, morto nel 1992, ha finanziato l’acquisto di 25 macchinari sanitari, progetti di ricerca e borse di studio per giovani. Un impegno costante, che ha portato a raccogliere finora 973mila euro. Al pranzo, organizzato dal fans club “Vox populi” di Novara, in collaborazione con quello del Lago d’Orta era presente anche Antonio Sica, docente dell’università di Novara e medico dell’ospedale Humanitas di Rozzano.

«Coi Nomadi un rapporto quasi famigliare»

«Facciamo le cose serie divertendoci – racconta il presidente del fans club Gian Mario Zadro -, fin dal 2004 quando è nata la nostra attività. Con Rosy, ma con tutti i Nomadi, c’è un rapporto diretto, direi quasi famigliare». Durante la giornata, oltre al pranzo, sono stati distribuiti manifesti autografati e altri gadget. «I soldi che raccogliamo – precisa Zadro – li versiamo direttamente all’associazione tramite bonifico e l’anno scorso un nostro contributo era andato proprio all’università di Novara, attraverso il professor Sica, anch’egli sempre presente alle nostre iniziative». Qualche mese fa i Nomadi erano stati a Borgosesia.

nella foto Daniele Campani e Rosy Fantuzzi al pranzo benefico di Ghemme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente