Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Villa Reda a Valle Mosso, domenica apertura straordinaria
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Villa Reda a Valle Mosso, domenica apertura straordinaria

Si celebra il 100° anniversario della presenza della famiglia Botto Poala alla guida della Successori Reda.

Villa Reda a Valle Mosso,  domenica apertura straordinaria con il gruppo Fai Giovani di Biella.

Villa Reda aperta

In occasione delle celebrazioni del 100° anniversario della presenza della famiglia Botto Poala, alla guida dello storico lanificio Successori Reda S.p.A., leader del settore tessile, il Gruppo Fai Giovani di Biella ha il piacere di invitarvi domenica 12 maggio all’esclusiva visita guidata della splendida Villa Reda in stile Ottocentesco, oggi sede del Gruppo Reda. Villa Reda, costruita su commissione di Carlo Reda alla fine dell’Ottocento, è stata ceduta alla famiglia Botto Poala nel 1919 con l’acquisizione dell’azienda. Ristrutturata recentemente con arredi moderni, mantiene intatta l’identità originaria ed ospita al suo interno gli uffici amministrativi e commerciali del Gruppo, un archivio storico, molte opere d’arte contemporanea facenti parte della collezione privata della famiglia Botto Poala e una Box Experience, un’installazione polisensoriale in cui vivere un’esperienza immersiva ed interattiva attraverso proiezioni, luci e suoni, realizzata per una fiera di settore nel 2017. Le visite guidate si svolgeranno dalle 10 alle 17 ad orario continuato e saranno curate dai volontari del Gruppo FAI Giovani di Biella e dai Ciceroni del Liceo Scientifico di Cossato.  Non è necessaria la prenotazione per partecipare all’evento, basterà presentarsi sul luogo nell’orario indicato. Durante la giornata sarà possibile visitare anche lo storico parco Reda, adiacente alla Villa. L’evento sarà a contributo libero e, i ragazzi di età compresa tra i 18 e i 35 anni, potranno iscriversi al FAI o rinnovare la tessera alla quota agevolata di benvenuto FAI Giovani di 15 Euro.Per ulteriori informazioni scrivere una mail a biella@faigiovani.fondoambiente.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente