Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > A Grignasco il ”corvo” dei commercianti: «Qualcuno fa il furbo»
Cronaca Serravalle e Grignasco -

A Grignasco il ”corvo” dei commercianti: «Qualcuno fa il furbo»

Lettera anonima ai negozianti dal “Gruppo segnalazione disonesti”

Una lettera anonima recapitata a diversi commercianti di Grignasco. La missiva, arrivata nei giorni scorsi e regolarmente affrancata, è scritta a mano, in stampatello, firmata dal “Gruppo segnalazione commercianti disonesti”. Gli scriventi si presentano così: «Siamo cinque commercianti – si legge nella lettera – stufi di essere presi per i fondelli da colleghi furbetti e disonesti che fanno cose disoneste alle spalle di altricommercianti onesti che pagano le tasse e che sono in regola con le licenze e rovinano il lavoro ad altri commercianti».

Il gruppo prosegue la propria lettera dicendo che “giri di sorveglianza” sono già stati fatti a Varallo, Borgosesia e Quarona e adesso si è arrivati anche a Grignasco. I cinquecommercianti spiegano di aver controllato a turno, per due settimane, le varie attività cittadine e di aver riscontrato alcune irregolarità di poco conto, tutte tranne una. In un caso il “G.s.c.d.” racconta di gravi anomalie. «Eppure nessuno dice niente – si legge ancora nella lettera -, ma noi indagheremo. Se siete contenti così scusate il disturbo, altrimenti ribellatevi e denunciate».

E’ la prima volta che i commercianti, non solo di Grignasco ma di tutta la valle, ricevono posta di questo genere. Non si sa chi abbia scritto la lettera, nè se le irregolarità riscontrate siano reali e siano state segnalate alle autorità competenti. Gli autori della missiva si presentano come cinque commercianti, ma non si firmano. Potrebbe in realtà essere una sola persona, vivere a Grignasco come altrove, o ancora trattarsi di un dispetto gratuito nei confronti del commerciante che viene preso di mira nel messaggio spedito ai negozianti. Di fronte a una lettera anonima tutto è possibile, proprio per questo in paese la cosa sta suscitando curiosità. La vicenda della lettera anonima è stata segnalata anche alle forze dell’ordine.

Articolo precedente
Articolo precedente