Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Alpini Doccio ricordano Alberto, morto in moto a 43 anni
Cronaca Borgosesia e dintorni -

Alpini Doccio ricordano Alberto, morto in moto a 43 anni

La frazione in lutto: l'uomo era molto attivo all'interno delle associazioni del paese

alpini doccio

Alpini Doccio in lutto per la scomparsa di Alberto Battistolo.

Alpini Doccio addio ad Alberto

Lutto tra le penne nere di Doccio: si è spento a soli 43 anni Alberto Battistolo. Il motociclista di Quarona è rimasto coinvolto in un incidente nella zona di Alba. Originario di Doccio, l’uomo ha cessato di vivere all’ospedale di Cuneo: saranno gli esiti dell’autopsia a confermare se il decesso sia stato provocato da una emorragia cerebrale.

L’impegno nelle associazioni

Battistolo, classe 1975, ha abitato per molti anni a Doccio, dove ancora risiedono i genitori. Dopo il matrimonio con Leila, dal quale è nata la figlia Giorgia di 4 anni, si era trasferito a Bornate di Serravalle e solo da qualche mese era tornato a Quarona, in centro paese. A Doccio era sempre rimasto molto legato: diplomato elettricista all’Ipsia di Borgosesia, lavorava da più di quindici anni come operaio metalmeccanico in una azienda della frazione, ed era attivo in alcune associazioni del paese. Innanzitutto nel gruppo alpini, dove era sempre in prima fila per assicurare un aiuto in occasione di raduni e manifestazioni: in passato aveva ricoperto anche gli incarichi di segretario e cassiere del gruppo, ed era l’addetto alle griglie in occasione di feste e cene; nei raduni del gruppo si occupava dell’alzabandiera. Era anche nel gruppo sportivo “Bar Narda” del quale faceva parte sin dalla costituzione e aveva avuto il ruolo di segretario.

Le moto

Una delle passioni di Battistolo erano le moto. Tempo fa aveva acquistato una vecchia Harley Davidson che aveva sistemato da sè e rimesso in strada. Con i mesi estivi aveva ripreso a compiere lunghi giri, e così aveva fatto anche nel fine settimana, per raggiungere alcuni amici nel Cuneese. L’incidente risale al tardo pomeriggio di sabato: il motociclista si era avviato per il rientro e stava percorrendo la statale 231 che collega Alba ad Asti.

L’incidente

All’altezza di una rotonda nel territorio di Govone, ha perso il controllo del mezzo ed è finito a terra; non sarebbero rimasti coinvolti altri veicoli. Soccorso dal personale del 118, è stato trasportato con l’elisoccorso all’ospedale di Cuneo: le sue condizioni erano disperate e lasciavano purtroppo poco spazio alla speranza, e nella giornata di domenica l’uomo ha cessato di vivere. Fatale sarebbe stata una emorragia cerebrale, che avrebbe colpito Battistolo mentre era in sella alla sua moto, provocando di fatto l’uscita di strada. E che spiegherebbe anche il fatto che il motociclista abbia imboccato la rotonda in senso contrario come accertato nei rilievi dei carabinieri di Alba.

Con la moglie Leila e la figlia Giorgia, Alberto Battistolo lascia il papà Sergio (pure alpino nel gruppo di Doccio e corista negli Alpin dal Rosa), la mamma Esilde e la sorella Valentina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente