Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Anziani truffati a decine: due arresti
Cronaca Gattinara e Vercellese -

Anziani truffati a decine: due arresti

Usavano il metodo del "falso avvocato", chiedendo soldi e valori

parroco legato

Anziani truffati in decine di casi con telefonate da parte di finti avvocati: a Vercelli sono state arrestate due persone. Lo riferisce Notizia Oggi Vercelli.

Anziani truffati gli arresti

Per un pregiudicato 48enne di Napoli e un 20enne incensurato suo concittadino è scattata l’ordinanza di custodia cautelare in carcere. A emetterla il gip del Tribunale di Vercelli. I due sono ritenuti responsabili di ben 36 truffe commesse in danno di anziani in provincia di Vercelli ed in numerose altre provincie del nord Italia. L’accusa è di associazione per delinquere finalizzata alla truffa, concorso in tentata truffa e sostituzione di persona.

La dinamica

Il metodo era quello del “finto avvocato”: una persona telefonava alla vittima prescelta e, fingendosi un legale, annunciava che un familiare della vittima era stato coinvolto in un incidente. La vittima avrebbe dovuto portare dei soldi per evitare l’incarcerazione del congiunto. Secondo le indagini, sarebbero state effettuate in questo modo 36 truffe, di cui 23 consumate e 13 tentate, in varie province del nord Italia.

Il bottino

Secondo una stima approssimativa, i truffatori si sarebbero appropriati di beni per circa 60mila euro. Curioso il fatto che uno dei telefonisti ha scoperto di essere stato a sua volta frodato da un complice: quest’ultimo, infatti, dichiarava di avere ricevuto soldi e gioielli in quantità inferiore a quanto aveva realmente sottratto alle vittime.

Ulteriori dettagli su Notizia Oggi Vercelli.

Immagine di repertorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente