Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Aspiranti suicidi dissuasi dai carabinieri: due casi a Trivero
Cronaca Sessera, Trivero, Mosso -

Aspiranti suicidi dissuasi dai carabinieri: due casi a Trivero

Uno voleva togliersi la vita dopo aver litigato in famiglia, un altro era ubriaco e minacciava di farla finita.

guida senza patente

Aspiranti suicidi dissuasi dai carabinieri: due casi accaduti lo stesso giorno a Trivero

Aspiranti suicidi dissuasi dai carabinieri: domenica da incubo a Trivero

Domenica sera i carabinieri hanno dissuaso da compiere gesti estremi un pensionato di Trivero di 76 anni. L’uomo si era ubriacato e aveva chiaramente manifestato l’intenzione di farla finita, tant’è che gli amici hanno pensato bene di contattare la caserma. I militari hanno parlato a lungo con lui e lo hanno convinto a desistere dal compiere gesti estremi.

Voleva impiccarsi

Ma i carabinieri erano già intervenuti poche ore prima sempre a Trivero per un altro aspirante suicida. Dopo un litigio in famiglia, un uomo aveva già preparato anche la corda e si apprestava a farla finita. Anche in questo caso è stata provvidenziale la telefonata ai carabinieri, che sono arrivati e hanno dissuaso l’uomo dal compiere questo gesto estremo. L’uomo, lucido, ha parlato a lungo con i militari dei suoi problemi. E alla fine ha deciso di vivere. Da ricordare in tema di suicidi in zona, solo la scorsa settimana un giovane si è tolto la vita lanciandosi dal viadotto della Pistolesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente