Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Borgosesia, condannato per violenza sessuale e lesioni
Cronaca Borgosesia e dintorni -

Borgosesia, condannato per violenza sessuale e lesioni

Un uomo di 40 anni è accusato di avere palpeggiato una ragazza e di averle rotto il naso, dopo averla fermata mentre viaggiava a bordo della sua auto.

borgosesia condannato

Borgosesia: condannato un uomo di 40 anni con l’accusa di avere palpeggiato e rotto il naso a una ragazza.

Borgosesia, condannato un 40enne

È accusato di avere palpeggiato e rotto il naso a una ragazza, dopo averla inseguida da Borgosesia a Varallo, e lì bloccata nei pressi di una rotonda. Per questo un uomo di 40 anni, residente a Borgosesia, è stato condannato a una pena di due anni e quattro mesi. La sentenza è stata pronunciata in tribunale a Vercelli, nell’ambito di un procedimento con rito abbreviato. L’uomo ha però sempre respinto le accuse, ed è molto probabile che i suoi legali presentino ricorso in appello dopo aver letto le motivazioni della sentenza.

I fatti

La vicenda risale al mese di giugno 2018. Una ragazza, mentre tornava a casa in auto dal lavoro di notte, era stata fermata da un uomo a bordo di un’altra auto. Lui, aveva raccontato la vittima, l’aveva palpeggiata e le aveva rotto il naso con una gomitata durante la colluttazione. Poi era riuscita a fuggire e a denunciare il fatto. La giovane era finita all’ospedale col setto nasale rotto, lui era stato arrestato qualche giorno dopo, mentre stava lavorando in fabbrica.

Foto d’archivio. Maggiori  particolari su Notizia Oggi in edicola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente