Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Brusnengo piange Franco Rosetta, morto a 56 anni
Cronaca Borgosesia e dintorni -

Brusnengo piange Franco Rosetta, morto a 56 anni

L’uomo è deceduto nella notte, mentre era al lavoro alla Sasil. Si fa sempre più strada l’ipotesi che a ucciderlo siano state le esalazioni di acido

Si fa sempre più strada l’ipotesi che siano state le esalazioni di acido solfidrico a uccidere questa notte Franco Rosetta, 56 anni, dipendente della Sasil di Brusnengo.

L’uomo stava effettuando un giro di controllo all’interno dello stabilmento specializzato nella lavorazione del vetro e non vedendolo tornare i colleghi sono andati a cercarlo. Hanno trovato il corpo dell’uomo steso a terra  in un cunicolo. Sono stati subito chiamati i soccorsi, ma per l’uomo, che vive a Brusnengo con la moglie e il figlio, non c’è stato niente da fare.

Il rischio esalazioni ha messo in allarme per le condizioni di tutti coloro che si trovavano nello stabilimento, che sono stati trasportati in ospedale a Biella per accertamenti. E con loro anche alcuni soccorritori.  Grande appassionato di moto, l’uomo lavorava alla Sasil da moltissimi anni. 

Articolo precedente
Articolo precedente