Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Cagnolino azzannato durante passeggiata a Prato Sesia
Cronaca Novarese -

Cagnolino azzannato durante passeggiata a Prato Sesia

L'animale è stato morso da un altro cane, di grossa taglia

cagnolino azzannato

Cagnolino azzannato mentre passeggia al guinzaglio a Prato Sesia.

Cagnolino azzannato in strada

Sono stati momenti davvero critici per il cagnolino Tony, di Prato Sesia, azzannato da un altro cane. Fortunatamente, se l’è cavata con un morso e qualche giorno di cura dal veterinario, ma l’epilogo avrebbe potuto essere ben più grave. «Quando ho visto arrivare quel cane, di grossa taglia, correndo, ho cercato di proteggere il mio, tenendolo tra le gambe, ma l’altro gli è volato addosso come una furia e lo ha azzannato vicino alle orecchie, per fortuna in un punto non vitale». Così racconta la disavventura una signora di Prato Sesia, alle prese con l’ennesimo episodio di aggressione da parte di cani mal custoditi dai proprietari.

La passeggiata

La vicenda risale a qualche settimana fa, quando la donna, un’insegnante domiciliata a Prato, portava a passeggio Tony, un meticcio di taglia media, di sette anni. «Come tutti i giorni – racconta – facevo la passeggiata con il mio cane, in una zona tranquilla di Prato, in una strada sterrata e poco frequentata, verso la collina e in mezzo ai campi. Come sempre lo tenevo al guinzaglio, come è obbligatorio. Ad un certo punto ho visto arrivare un signore in bicicletta con il suo cane che gli correva a fianco; si trattava di un esemplare di grossa taglia, che non appena ha visto il mio Tony gli si è lanciato contro. Ho cercato in qualche modo di proteggerlo, ma l’altro è riuscito comunque a raggiungerlo. Per fortuna è stato morsicato in un punto non vitale; tuttavia la disavventura mi è costata diverse visite dal veterinario e una corsa alla clinica per animali di Novara».

L’obbligo del guinzaglio

Lo spavento è stato tanto, ma ancora più lo sdegno. «Come è possibile che, nonostante sia vietato tenere i cani liberi, ci siano ancora molte persone che non usano il guinzaglio quando portano a spasso il loro beniamino? E’ pericoloso, non tutti i cani sono di indole pacifica. E se al posto di un altro animale ci fosse un bambino? O anche solo qualcuno in bici o a piedi? Insomma io credo che si debba riflettere su questo mal costume. Tra l’altro a Prato Sesia esiste lo sguinzagliatoio, un’area apposita dove far correre e giocare i propri cani liberamente».

Altri casi

Del resto di attacchi da parte di cani non custoditi dai proprietari è piena la cronaca. Solo un anno a fa Brusnengo una donna è finita all’ospedale con gravi lesioni, mentre il suo cagnolino non ce l’ha fatta. Era stata azzannata da due cani, rimettendoci una falange, per cercare di difendere il suo meticcio che però è morto a cause dei morsi. In quel caso i due animali, un pitbull e uno stafford bull, erano scappati dalla recinzione dove erano custoditi. L’aggressione era avvenuta mentre la donna passava, come quasi ogni giorno per quella strada.

Immagine di repertorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente