Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Casa in fiamme: pensionata muore avvelenata dal monossido
Cronaca Novarese -

Casa in fiamme: pensionata muore avvelenata dal monossido

Ieri la tragedia nel Novarese, la vittima è una 79enne di origini russe.

Casa in fiamme ieri in un centro del Novarese: pensionata di origine russa muore avvelenata dal monossido di carbonio.

Casa in fiamme a Nebbiuno, una 79enne perde la vita

Tragedia ieri a Nebbiuno, centro del Novarese. Una donna di 79 anni ha perso la vita soffocata dal fumo e avvelenata dal monossido di carbonio sprigionati dall’incendio che ha devastato la sua abitazione. Le fiamme sono state originate quasi certamente da un corto circuito provocato da un apparecchio in camera da letto. A dare l’allarme i vicini di casa, che hanno visto il fumo levarsi dall’edificio. Sono intervenuti i vigili del fuoco di Arona, i carabinieri di Lesa e i vigili dell’Unione montana. Ma quando i soccorritori sono riusciti a entrare, per la donna non c’era già più niente da fare: l’hanno trovata riversa vicino al letto, ormai senza vita. La vittima si chiamava Larissa Aleksandrovskaya Fedoroskna e in passato aveva lavorato come traduttrice.

Nella foto (dei vigili del fuoco), la villetta andata a fuoco.

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente