Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Cisterna ribaltata a Vintebbio | Le foto dell’incidente
Cronaca Serravalle e Grignasco -

Cisterna ribaltata a Vintebbio | Le foto dell’incidente

E chiazze di combustibile oleoso sono pure scese nel fiume

Cisterna ribaltata a Vintebbio, diecimila i litri di gasolio finiti sull’asfalto. La causa è stata una manovra errata quasi in pieno rettilineo. Contuso l’autista

Cisterna ribaltata e problema ambientale

Diecimila litri sono finiti sull’asfalto a Vintebbio di Serravalle Sesia lungo la strada provinciale. E’ successo l’altra mattina intorno alle 11.30 quando un camion che stava trasportando una cisterna si è ribaltato, forse per una manovra errata quasi in pieno rettilineo. Il mezzo si è girato e si è appoggiato sul fianco. A causa dell’urto il liquido all’interno, gasolio, è completamente fuoriuscito riversandosi sull’asfalto e nei prati vicini, un danno notevole dal punto di vista ambientale, coi residenti di Gattinara e Romagnano che hanno segnalato fortissimi odori di gasolio provenire dal Sesia. E in effetti si è verificato che chiazze di combustibile oleoso sono scese nel fiume. Con ogni probabilità, si tratta di una parte degli oltre 10mila litri sversati dall’autobotte che si è rovesciata in mezzo alla strada. I tecnici hanno anche posizionato barriere galleggianti per fermare l’avanzata del liquido, ma una parte del gasolio è passato ugualmente.

L’incidente

Nel sinistro l’autista è rimasto contuso, ma nessun altro veicolo è stato coinvolto. La strada è rimasta chiusa per tutto il giorno, i primi a giungere sul posto sono stati i vigili del fuoco del distaccamento di Romagnano, seguiti poi dai colleghi della caserma di Varallo Roccapietra. Subito si è cercato di mettere in sicurezza l’area per evitare il propagarsi di fiamme vista la presenza del liquido infiammabile sull’asfalto rovente. Quindi si è pensato a limitare i danni assorbendo il liquido fuoriuscito dalla cisterna, anche se ormai il danno era fatto. Da una prima quantificazione circa 10mila litri di gasolio sono andati a finire sull’asfalto che è stato completamente rovinato e in parte nel prato vicino. Presenti anche i tecnici dell’Arpa. Nel pomeriggio poi è arrivata la gru da Vercelli per rimettere in carreggiata la motrice e la cisterna.

Quantificazione dei danni

Il gasolio caduto sull’asfalto infatti ha provocato un danno notevole non solo a livello ambientale, ma anche sull’asfalto che è stato rovinato. La Provincia di Vercelli, competente per il tratto, dovrà valutare con i tecnici se riaprire la strada in sicurezza o procedere al rifacimento del manto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente