Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Donne vittime di violenza: Procura e Soroptimist per l’inserimento nel mondo del lavoro
Cronaca Fuori zona -

Donne vittime di violenza: Procura e Soroptimist per l’inserimento nel mondo del lavoro

Verrà data la possibilità di lavorare in procura a Biella.

Donne vittime di violenza: Procura di Biella e Soroptimist insieme per il loro reinserimento socio-lavorativo

Donne vittime di violenza

A riportare la notizia è La nuova Provincia di Biella. Un tirocinio in Procura sostenuto economicamente dal Soroptimist. È il frutto della collaborazione tra il palazzo di giustizia e l’associazione femminile biellese, culminata ieri nella firma della “Convenzione per favorire il reinserimento sociolavorativo delle donne vittime di violenza”. Il protocollo prevede, per una di loro, la possibilità di lavorare in Procura per un periodo – ovviamente retribuito e assicurato – di sei mesi.
“Si tratta di un progetto al quale credo molto – ha spiegato ieri mattina il procuratore Teresa Angela Camelio -, nato per due ragioni: per venire incontro alle necessità di questa Procura, endemicamente bisognosa di personale, e per andare incontro alle necessità di reinserimento sociale delle donne vittime di reati legati alla violenza di genere. Nel rapportarmi con la dottoressa Bertolone, ho trovato una porta subito aperta: due scambi di mail, una telefonata, una proposta di convenzione, un incontro e nel giro di quattro mesi abbiamo realizzato qualcosa. Questa è la cosa più importante, perché credo nell’importanza della “rete”. Per questo ringrazio non soltanto la presidente del Soroptimist, ma anche la rappresentante della casa rifugio, Alessandra Musicò”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente