Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > E’ ancora vivo il ricordo di Tullio Vidoni
Cronaca Borgosesia e dintorni -

E’ ancora vivo il ricordo di Tullio Vidoni

Protagonista di spesizioni al Nanga Parbat e K2

Trent’anni fa moriva Tullio Vidoni durante una gita scialpinistica al Piccolo Altare di Rima. Si era distinto a livello  internazionale.  Friulano, nativo di Tarcento, Tullio si era trasferito ancora ragazzo in Valsesia, iniziando presto la sua avventura alpinistica. Dapprima con gli amici della Sottosezione di Borgosesia, lungo le classiche vie della nostra valle, poi del Monte Bianco e nel Vallese , dove ha compiuto moltissime vie di altissimo valore e difficoltà, sia su roccia che su ghiaccio, con numerose prime invernali e nuovi itinerari. Partecipò ad una serie di spedizioni extraeuropee tra cui lo Huascaran nel 1974, il Tiric Mir, il Broad Peak, il Gasherbrun I e II, il Nanga Parbat e il K2.

Articolo precedente
Articolo precedente