Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Frana sulla strada, Caprile resta quasi isolato
Cronaca Borgosesia e dintorni -

Frana sulla strada, Caprile resta quasi isolato

Un’altra frana a causa del maltempo è avvenuta a Pray in frazione Flecchia

Il paese di Caprile è stato quasi completamente isolato. Venerdì scorso alle 5 del mattino una frana è caduta e ha occupato l’intera carreggiata della provinciale 219 che sale da Crevacuore. Il centro abitato risultava raggiungibile solo attraverso la strada che da Giunchio sale verso Ailoche e quindi da lì a Caprile. Una strada che il Comune di Ailoche affitta per le prove di rally e che in inverno non sempre è aperta. La frana che ha ostruito la provinciale non è però del tutto “nuova”: la terra è caduta lungo il versante che aveva ceduto già nel novembre 2014, sempre a causa delle abbondanti piogge. In due anni non sono stati fatti particolari lavori, la Provincia di Biella aveva semplicemente ristretto la carreggiata e tagliato le piante per scongiurare pericoli immediati. Ma di fatto la frana non era stata sistemata.

«Non ho parole – sbotta allargando le braccia il sindaco di Caprile Massimo Paganini -. Erano giorni che guardavamo preoccupati quel versante e alla fine il terreno ha ceduto. E’ andata bene che nessuno stava transitando in quel momento. La terra è scesa dove aveva franato nel 2014, e la Provincia in questi anni non ha fatto nulla». Adesso c’è il problema della riapertura: «Ho chiesto di intervenire in tempi celeri – riprende Paganini -, anche perchè per arrivare a Caprile a questo punto c’è soltanto la strada comunale che parte da Giunchio; ma quel tratto è insidioso nel periodo invernale a causa di neve e ghiaccio… Ed è anche capitato che venisse chiuso». Il rischio di isolamento quindi non è da sottovalutare.

Altra frana a causa del maltempo è avvenuta a Pray, all’altezza di frazione Flecchia che ha interessato in parte la sede stradale. «Ha ceduto un fronte di trenta metri – spiega il sindaco Gian Matteo Passuello -. Non ci sono problemi per la viabilità e per le case, c’è solo un restringimento, ma abbiamo già richiesto l’intervento da parte della Regione. Le altre strade interessate dagli smottamenti del 2014 e sistemate dal Comune non hanno invece dato segno di preoccupazione». Un paio di frane si sono verificate anche in località Pianceri, ma grazie all’intervento dei vigili del fuoco già nella serata di giovedì è stato possibile risolvere in poco tempo la situazione.

Disagi anche a Sostegno per il dissesto nella pavimentazione lungo la strada provinciale all’altezza del sentiero verso la grotta di Bercovei. Da segnalare infine uno smottamento con modesto restringimento della carreggiata tra Coggiola e Trivero all’altezza di Portula. Altro dissesto tra Crevacuore e Postua nel territorio di Ailoche con restringimento della carreggiata.

Articolo precedente
Articolo precedente