Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Guida alpina condannata per la morte del cliente sotto la valanga
Cronaca Fuori zona -

Guida alpina condannata per la morte del cliente sotto la valanga

La tragedia a Courmayeur, in quel tratto non si poteva fare fuoripista

travolti dalla valanga

Guida alpina tedesca condannata per la morte di un cliente sotto la valanga.

Guida alpina tedesca patteggia

Alla fine ha patteggiato otto mesi di reclusione la guida alpina tedesca di 45 anni che era accusata di omicidio colposo. Il 2 marzo 2017 a Courmayeur si staccò una valanga che travolse diciotto sciatori: tre i morti e cinque feriti. Ma il canale della Visaille era una zona dove era vietato il fuoripista da decenni. Ciononostante la guida alpina aveva portato i suoi due clienti, un 57enne tedesco e un 71enne altoatesino, proprio lì a sciare. Questa insomma la sua colpa. Il 57enne morì, mentre il 71enne riportò diverse lesioni. La guida alpina non è stato imputato invece per la morte di altre due vittime, in quanto non erano sotto la sua responsabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente