Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Incendio Muntisel: lo rifaremo così come era prima
Cronaca Varallo e Alta Valsesia -

Incendio Muntisel: lo rifaremo così come era prima

«E’ uno dei luoghi più amati, la città non può stare senza»

muntisel pronto

Incendio Muntisel il sindaco Eraldo Botta assicura che «Varallo non resterà a lungo senza l’edificio»

Incendio Muntisel, un danno a carico del Comune

«Varallo non resterà a lungo senza questo edificio: va ricostruito, e lo ricostruiremo. Faremo riferimento al progetto originario, così la Casa valsesiana sorgerà di nuovo com’era quella che purtroppo è andata persa in nemmeno un paio d’ore». Eraldo Botta, sindaco di Varallo, rassicura tutti e annuncia che l’amministrazione si farà carico della creazione di una nuova Casa valsesiana, ispirandosi a quella ridotta in cenere. Del resto, sia il parco del Muntisel, sia la stessa Casa, sono di proprietà del Comune, e quindi il danno maggiore è appunto a carico dell’ente.

«E’ uno dei luoghi più amati della città»

«E’ uno dei luoghi più amati, la città non può stare senza», conferma ancora Botta. In effetti, il locale del Muntisel era un pezzo di storia per la comunità varallese e non solo. E poi c’è il discorso dei matrimoni: come è noto, il parco è uno dei luoghi di Varallo in cui c’è l’autorizzazione per celebrare riti in forma civile, vista la bellissima “location” che offre l’area verde: impensabile tenere in quella zona uno stabile ridotto a un rudere incenerito. Appena si potrà, l’amministrazione metterà mano all’iter per avviarne la ricostruzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente