Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Inferno in Baraggia: c’è la mano di un piromane
Cronaca Fuori zona -

Inferno in Baraggia: c’è la mano di un piromane

Fiamme alte anche dieci metri nella pianura tra Biellese e Vercellese: in azione due Canadair contro un fronte di due chilometri.

Inferno in Baraggia: c’è la mano di un piromane

Inferno in Baraggia: c’è la mano di un piromane

Già in altre occasioni qualcuno in queste settimane aveva cercato provocare uno scempio nella Baraggia tra Biellese e Vercellese. Oggi c’è riuscito, innescando un incendo con fronte che ha raggiunto i due chilometri, e fiamme alte dieci metri che divorano la vegetazione già sofferente per mesi di siccità. All’inizio è intervenuto un elicottero, che però si è rivelato inefficace contro la violenza del fuoco, tant’è che sono stati fatti partire due canadair.

Un esercito di operatori in azione, ma è un disastro

E’ un vero disastro naturale quello che si sta profilando nonostante lo sforzo di decine di operatori: vigili del fuoco, volontari Aib e uomini della protezione civile, oltre ai carabinieri forestali a cui sono anche affidate le indagini per dare un nome e un volto all’autore di questo inferno scatenato contro la natura. Nel Biellese un altro incendio devastante che si ricorda è quello del dicebre 2016 nelle montagne dell’alta Valsessera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente