Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Madre uccisa a bastonate: figlia condannata a 16 anni
Cronaca Fuori zona -

Madre uccisa a bastonate: figlia condannata a 16 anni

Il delitto a Vercelli nell'aprile 2016, la Corte d'Appello di Torino ha confermato la pena inflitta in primo grado

ciclista morì

Madre uccisa a bastonate: figlia condannata a 16 anni.

Madre uccisa, confermata la condanna alla figlia

Confermata la condanna alla figlia per la madre uccisa a botte e bastonate. La Corte d’Assise d’Appello di Torino ha infatti confermato la condanna inflitta in primo grado a Cristina Carenzo, la donna di Vercelli che uccise la madre colpendola con le mani e anche con un matterello, lasciandola esanime tutta la notte e poi chiamando  soccorsi solo il mattino successivo, quando ormai era troppo tardi, facendo finta di aver appena scoperto il fatto. L’omicidio avvenne tra il 6 e il 7 aprile 2016 nel rione Canadà di Vercelli: la vittima si chiamava Franca Ranghino, 81 anni. Tra le due donne non correva buon sangue: in più occasioni litigavano e la convivenza era molto turbolenta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente