Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Mille giostre “abilitate” a suon di tangenti: manette nel Vercellese | VIDEO
Cronaca Fuori zona -

Mille giostre “abilitate” a suon di tangenti: manette nel Vercellese | VIDEO

Indagine dei carabinieri, in carcere il capo dei vigili urbani di Borgo d'Ale, altri 36 indagati.

Mille giostre “abilitate” a suon di tangenti: in carcere il capo dei vigili urbani di Borgo d’Ale, 36 indagati.

Mille giostre “abilitate” ma potenzialmente pericolose

Arrestato il capo de vigili urbani di Borgo d’Ale, Mauro Ferrris. Con lui, altri 36 indagati. E’ questo il bilancio di una vasta indagine condotta in primo luogo dai carabinieri di Vercelli e relativa al rilascio di autorizzazioni per l’uso di giostre dietro il pagamento di tangenti. Maggiori dettagli su notiziaoggivercelli.it. Più di mille i nulla osta rilasciati a strutture non certificate, e quindi potenzialmente pericolose. Ecco il video della conferenza stampa delle forze dell’ordine.

Come funzionava il “sistema Borgo d’Ale

Il codice identificativo certifica la rispondenza della giostra ai requisiti di sicurezza previsti per legge. Ed è apposto sulla targhetta d’obbligo che è praticamente come la targa di un’auto. Una volta che una giostra ha il suo codice con quello può girare in tutta Italia. Il comandante del vigili urbani di Borgo d’Ale Mauro Ferraris rilasciava questi codici in cambio di denaro (dazioni singole da 150 a 250 euro in base al tipo di giostra).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente