Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Morto ustionato per colpa di una sigaretta: lutto per un padre di famiglia
Cronaca Fuori zona -

Morto ustionato per colpa di una sigaretta: lutto per un padre di famiglia

Ecco chi era Giuseppe Manna, il 34enne biellese che ha perso la vita per un assurdo incidente domestico

Morto ustionato mentre faceva lavori nel bagno di casa: la tragedia di Giuseppe Manna, padre di famiglia residente nel circondario di Biella.

Morto ustionato a soli 34 anni per un incidente assurdo

Il Biellese ancora sconcertato per la morte assurda di un padre di famiglia di soli 34 anni. Giuseppe Manna stava verniciando il bagno di casa e aveva una lattina di solvente aperta nelle vicinanze. Non si sa ancora con precisione cosa sia accaduto, però qualcosa ha incendiato il prodotto chimico. L’ipotesi più probabile è quella di una sigaretta. Una violenta vampata di fuoco ha avvolto l’uomo. In quel momento in casa c’erano anche la giovane moglie e i tre figli. Sono stati immediatamente allertati 118 e vigili del fuoco.

L’agonia al Cto

Benché sotto choc, all’arrivo dei soccorsi l’uomo era ancora cosciente. Ma quella vampata di fuoco ne aveva già decretato la condanna: arrivato al Cto di Torino, all’uomo sono state riscontrate ustioni di secondo e terzo grado sul 90 per cento del corpo. Dopo poco più di un giorno in cui era stato tenuto in coma farmacologico, ha cessato di vivere. Lui e la moglie Angela avevano appena aperto il Qubo Cafè in paese. Fuori dalla porta di ingresso, in questo giorni un cartello avvisa i clienti: “Chiuso per motivi familiari”. Intanto in paese scatta la solidarietà per la famiglia: leggi di più su lanuovaprovinciadibiella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente