Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Portula auto abbatte cartello e sfiora persone
Cronaca Sessera, Trivero, Mosso -

Portula auto abbatte cartello e sfiora persone

Dopo l’incidente l’uomo che era al volante ha abbandonato la vettura e se n’è andato a piedi

Portula auto abbatte cartello e sfiora persone. Un cittadino residente a Valdilana in località Trivero dovrà spiegare parecchie cose ai carabinieri.

Portula auto abbatte cartello e sfiora persone

Secondo quanto risulta dalle prime testimonianze, un uomo a bordo di una Opel Corsa, intorno alle 22.30 di giovedì sera è uscito di strada davanti alla chiesa di Portula, abbattendo un cartello segnaletico, finendo su una piccola aiuola e passando non lontano da alcuni pedoni che erano in zona. L’incidente, che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi, è accaduto nella frazione Chiesa, in pieno centro, dove lungo la strada sono stati realizzati da poco tempo una serie di arredi urbani con parcheggi e spazi verdi circondati da cordoli in pietra. In quella zona vi si trovano anche le indicazioni per i visitatori. Ed è appunto su una di queste zone verdi che ha concluso la sua corsa l’auto.

LEGGI ANCHE Borgosesia abbatte cartello e guard-rail in viale Varallo

L’allarme

A dare l’allarme è stato uno dei testimoni, che ha contattato il 112 pochi istanti dopo l’incidente. Sul posto è stata inviata una pattuglia di carabinieri. Prima dell’arrivo della gazzella sul posto, però, alla centrale operativa è arrivata una seconda telefonata, nella quale si spiegava che il conducente era sceso dal veicolo e si era allontanato, lasciando lì la vettura, una Opel Corsa. Ed effettivamente pochi minuti dopo i militari dell’Arma hanno individuato la macchina, ma non c’era traccia dell’automobilista. Dopo una serie di accertamenti, i carabinieri sono risaliti al proprietario della Opel incidentata. Si tratta di un 45enne residente appunto a Trivero, che però giovedì sera non è stato rintracciato, nemmeno a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente