Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Processo Sasil, l’Anmil chiede di essere parte civile
Cronaca Gattinara e Vercellese -

Processo Sasil, l’Anmil chiede di essere parte civile

Quattro le persone che devono rispondere della morte dell'operaio

Processo Sasil, l’Anmil ha chiesto di costituirsi parte civile.

Processo Sasil per la morte di Franco Rosetta

L’Anmil ha chiesto di costituirsi parte civile nel processo per la morte di Franco Rosetta, il dipendente della Sasil morto nel 2016. Mercoledì davanti al giudice dell’indagine preliminare si è tenuto il primo processo. Quattro imputati: il medico ha deciso per il rito abbreviato, un amministratore e il responsabile della sicurezza invece hanno chiesto il patteggiamento, un altro ha scelto invece per il rito ordinario. La famiglia Rosetta ha deciso di non costituirsi parte civile nel procedimento, mentre la richiesta è stata avanzata dall’Anmil, l’associazione nazionale mutilati e infortunati sul lavoro. Il procedimento riprenderà a gennaio. Franco Rosetta era morto nell’ottobre 2016 durante il turno di notte a causa di una intossicazione. Anche altri colleghi che lo soccorsero vennero intossicati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente