Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Proteste a Portula: va in pezzi la staccionata per il Cavallero
Cronaca Borgosesia e dintorni -

Proteste a Portula: va in pezzi la staccionata per il Cavallero

I legni sono marci e dovrebbero essere sostituiti, inoltre spuntano ferri e chiodi

Staccionate ammalorate e pericolose lungo il percorso del santuario del Cavallero di Portula. La polemica è stata sollevata da una turista, ma il Comune è già informato e con i preventivi in mano. Il problema è che per poter procedere con i lavori servono anche i soldi. La situazione della staccionata è sotto gli occhi di tutti. «Lungo il percorso pedonale da Masseranga al Cavallero – scrive la donna – va evidenziata la mancanza di manutenzione e quindi il conseguente degrado delle strutture poste lungo il percorso. Le staccionate sono costituite da legni marci che dovrebbero essere sostituiti con nuovi, ci sono poi ferri e chiodi che spuntano ma anche parti completamente mancanti di staccionata e pericolosi a bordo dirupi».

Anche la pulizia lascia a desiderare: «Il verde non è assolutamente curato e in parte sta completamente invadendo le staccionate. Il manto pedonale, sterrato, è pieno di buche e spunta un ferro pericoloso. Se vogliamo che il Cavallero resti un luogo di svago per tutti allora serve metterlo in sicurezza, noi portiamo via i rifiuti e non entriamo in auto però chi di competenza dovrebbe intervenire».

Il problema viabilità lungo la strada del Cavallero nel territorio di Portula è conosciuto dall’amministrazione comunale. «Abbiamo già chiesto e ottenuto i preventivi per poter intervenire – spiega il sindaco Fabrizio Calcia Ros -. E’ un problema che già ben conosciamo. Purtroppo la staccionata è rotta in diversi punti, alcuni pezzi sono marci altri sono stati volutamente rotti da qualcuno». Come detto l’amministrazione comunale si è già mossa per capire l’ammontare della spesa. «E’ una somma importante – riprende -. Appena avremo la possibilità procederemo con l’intervento per rendere l’area ancora più accogliente».

Articolo precedente
Articolo precedente