Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Ricerche Lago Maggiore senza esito: una settimana fa la tragedia di Francesco
Cronaca Fuori zona -

Ricerche Lago Maggiore senza esito: una settimana fa la tragedia di Francesco

Nella notte tra lunedì e martedì scorso il giovane si è buttato in acqua sotto gli occhi del padre

Ricerche Lago Maggiore senza esito a una settimana dalla tragedia di Francesco Nones: si è buttato in acqua sotto gli occhi del padre

Ricerche Lago Maggiore senza esito: una settimana fa la tragedia di Francesco

Esattamente una settimana fa, nella notte tra lunedì 5 e martedì 6 marzo, Francesco Nones si buttava nelle acque del Lago Maggiore a Meina e concludeva così la sua esistenza. E di lui non si sono avute più notizie, nonostante le ricerche condotte soprattutto dai vigili del fuoco, ma non solo. Il giovane, padre di due figli, viveva in Brianza ma era spesso nella zona del lago. Qui infatti dove abitano i suoi genitori e il fratello. Si è buttato in acqua proprio mentre il padre lo inseguiva per convincerlo a desistere. Sulle prime si poteva anche sperare che Francesco avesse poi cambiato idea, magari emergendo poco distante. Ma già dal giorno seguente è stato chiaro che aveva voluto togliersi la vita, ed era andato fino in fondo. Tanto più che l’uomo ha lasciato una lettera alla famiglia, dove spiega le ragioni di questo gesto e chiede ai genitori di occuparsi dei suoi figli. Su Novara Oggi maggiori dettagli sulla tragedia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente