Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Rogo Piletta provocato da qualcuno che puliva il terreno
Cronaca Sessera, Trivero, Mosso -

Rogo Piletta provocato da qualcuno che puliva il terreno

Un ettaro e mezzo di bosco è stato devastato dalle fiamme

rogo piletta

Rogo Piletta: un ettaro e mezzo di bosco in fiamme sabato a Coggiola.

Rogo Piletta nel bosco

Incendio nella parte alta di Coggiola, vicino a Piletta, nella mattinata di sabato. Il bilancio è di almeno un ettaro e mezzo di bosco e sottobosco devastato dalle fiamme. Per fortuna l’allarme è stato tempestivo, così come è stato rapido l’intervento degli operatori: sul posto si sono portate due squadre dei vigili del fuoco di Ponzone, più altre due squadra di volontari Aib della zona. In circa tre ore il fuoco è stato messo sotto controllo e poi spento senza che le abitazioni corressero alcun rischio. Allo spegnimento, come da prassi, è seguita la bonifica dell’area e la sorveglianza per impedire che qualche focolaio potesse riprendere.

Le cause

Alla fine, come accennato, il bilancio è di 15mila metri quadrati (un ettaro e mezzo) danneggiato dalle fiamme.
Per quanto riguarda le cause, è dato per scontato che all’origine ci sia la mano dell’uomo (nonostante la grande infiammabilità del bosco, in questa stagione un caso di autocombustione è quasi impossibile). Vista l’ora e il luogo da dove sono partire le fiamme, si è propensi a ipotizzare che all’origine possa esserci qualcuno che, nonostante il divieto assoluto, ha voluto bruciare sterpaglie e poi si è lasciato scappare la situazione. Un gesto pericolosissimo che in questo periodo è sanzionabile a termini di legge. Tanto più se poi il fuoco scappa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente